Quindici neolaureati del Politecnico per realizzare il piano dell'Expo

Gli uffici saranno alla Bovisa. Stanca: «Controlleremo meglio i costi»

L'Ufficio del Piano, appena istituito dal cda di Expo 2015, avrà sede alla Bovisa e si avvalerà anche del contributo di 15 giovani neo-laureati delle facoltà di Architettura e Ingegneria del Politecnico di Milano. Lo ha annunciato l'amministratore delegato di Expo 2015 Spa, Lucio Stanca, al termine del consiglio di amministrazione odierno della società di gestione. L'Ufficio si insedierà tra una o due settimane e avrà il suo primo appuntamento istituzionale il 2 ottobre a Parigi in occasione di un incontro con il Bie. «Noi martedì abbiamo presentato un'idea, il concept del sito, poi questa idea va trasformata in un piano e di questo se ne occuperà l'Ufficio del piano - ha spiegato Stanca -. Il piano dovrà poi essere approvato entro fine aprile, alla vigilia della registrazione del progetto al Bie, dopodichè faremo bandi per la progettazione e successivamente le gare d'appalto per la costruzione». La decisione di costituire un Ufficio del piano all'interno della società è stata presa, ha detto Stanca, per avere «un maggior controllo dei costi, dei tempi e dell'idea stessa, di cui rivendico la paternità». Nella squadra dell'Ufficio del piano, in tutto una ventina di persone, faranno parte anche 15 neo-laureati, selezionati direttamente dal Politecnico dopo un avviso pubblico per il quale sono arrivati più di trecento curricula.