Ricettatori dell’est Europa presi su due scooter rubati

Ricettatori dell’est Europa presi su due scooter rubati

L’emergenza criminalità romena non è più soltanto capitolina. Ieri a Castel Madama due pregiudicati romeni sono finiti in manette per ricettazione. Si tratta di C.C e N.R. entrambi ventunenni, bloccati dai carabinieri della locale stazione a bordo di due scooter appena rubati a Roma.
L’arresto è avvenuto in località Pietro Romano nel Comune di Castel Madama, qui una pattuglia della locale Stazione ha notato due scooter in sosta con a bordo due individui. Questi, alla vista dei militari, hanno tentato di allontanarsi a piedi. Insospettiti i carabinieri hanno inseguito a piedi i due, bloccandoli dopo un breve inseguimento. Dall’immediato controllo effettuato sui mezzi è emersa la forzatura dei blocchetti di accensione. I successivi accertamenti hanno consentito inoltre di riscontrare che i motocicli erano stati rubati a Roma nella mattinata.
All’interno del capannone in disuso dove i due alloggiavano sono stati rinvenuti due bauletti per ciclomotori con la serratura danneggiata, una batteria e due parabrezza, sicuramente di provenienza furtiva e pertanto sottoposti a sequestro, in attesa di accertamenti per risalire ai proprietari.
I motocicli, invece, sono stati restituiti ai legittimi proprietari. Pertanto i due romeni sono stati sottoposti a fermo e sono stati associati presso la Casa Circondariale Rebibbia di Roma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, di fronte alla quale dovranno rispondere del reato di ricettazione, mentre sono già state avviate le procedure per l’allontanamento dal territorio nazionale per motivi di pubblica sicurezza dei 2 giovani, ai sensi del decreto legislativo numero 32 del febbraio 2008.