A Rimini Wellness la convention dei titolari dei circoli sportivi

L'appuntamento ospiterà il convegno promosso dall'Anif, l'associazione che oggi rappresenta oltre cinquecento impianti di medie e grandi dimensioni. In primo piano le linee guida per la gestione fiscale e le proposte avanzate all'Agenzia delle Entrate

Rimini Wellness che si svolgerà il 14 maggio anche quest'anno ospiterà la grande convention dei proprietari e dei gestori degli impianti sportivi promossa da Anif-Eurowellness, Associazione Nazionale Impianti per il Fitness e per lo Sport, affiliata a Confindustria Federvarie.
Il tema centrale del convegno è rappresentato dall'esame del documento «Linee guida per la gestione fiscale delle Associazioni Sportive e delle Società Sportive Dilettantistiche», elaborate sulla scorta delle risposte formali fornite recentemente ad Anif dall'Agenzia delle Entrate, circa le normative che hanno creato fino a oggi non pochi dubbi e perplessità sul piano interpretativo.
Si tratta, dunque, di un prezioso documento sulla gestione degli impianti sportivi che gratifica un lungo e duro impegno profuso da Anif nel tavolo del confronto con l'Agenzia. Conferma, inoltre, la validità della linea che l'associazione ha sempre assunto sul terreno fiscale dalla «Legge Pescante» (27 dicembre 2002 articolo 909) in poi, fornendo ai suoi soci un puntuale supporto tecnico-politico che non ha mai tradito le loro aspettative.
Nasce da qui un consenso che ha consentito ad Anif di collocarsi nell'ambito associativo del settore sport in una posizione di assoluto primo piano, tale da proporsi quale interlocutore qualificato e rappresentativo per l'intera categoria. Il merito va riconosciuto senza dubbio al suo presidente, Giampaolo Duregon, che ha saputo sempre interpretare le istanze del settore presso le Istituzioni senza perdersi in atteggiamenti di carattere puramente sindacale, ma impegnandosi soprattutto in un ruolo propositivo, collaborativo e di alto profilo culturale, incentrato nella crescita dello Sport vero e del benessere psico-fisico dei cittadini.
Duregon, oggi, con l'uscita di questo documento realizza dunque un altro importantissimo risultato di questo grande impegno iniziato nel 2001, anno in cui assume la presidenza dell'ente, allora una piccola associazione nata grazie alla lungimiranza di un gruppo di imprenditori che ancora oggi sono al suo fianco. Oggi, l'associazione conta circa 500 centri sportivi affiliati di medie e grandi dimensioni ed è decisamente proiettata verso obiettivi che vanno ben al di là della pur sempre importante difesa degli interessi della categoria ovvero sulla crescita culturale del settore, qualità dei servizi e degli impianti, attività sportiva finalizzata al benessere psico-fisico di tutte le fasce di età della popolazione, attività fisica intesa come farmaco.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti