Alla riscoperta dei tabarri tutti a bordo di un treno a vapore

Alla riscoperta dei tabarri tutti a bordo di un treno a vapore

In un mondo che corre verso il futuro, Guastalla (Reggio Emilia) regala l'andamento lento di Piante e Animali Perduti, originale mostra mercato dedicata alla natura e alla campagna che per due giorni, a partire da domani mattina, trasformerà vie e piazze in un campionario della biodiversità. Lungo i portici secenteschi, tra ortensie e dalie, si potranno scoprire i segreti delle rose antiche, accanto a mostre micologiche, a miscele di essenze da fiore e a 260 varietà di mele e pere.
Tra raduni di cani da pastore e da tartufo, non mancheranno gli animali da cortile e da allevamento, con galli che domenica si sfideranno in una gara canora e asinelli che diventeranno un comodo mezzo di trasporto per i bambini, felici di divertirsi con il Gioco dell'Asino o conquistarsi il Patentino asinino lungo un percorso a ostacoli. Pigiatura dell'uva tra pecore e pagliai e giochi per tutti, ma anche laboratori di tessitura, di intreccio del salice, lavorazione del feltro e tintura della lana per ricordare lavori quasi scomparsi, e visite guidate alla scoperta del fastoso passato di Guastalla. Chi possiede un tabarro è invitato a portarlo per partecipare, domani, a una sfilata-concorso fuori dal tempo, e chi si diletta a preparare mostarde casalinghe potrà gareggiare per il premio del Mustum Ardens. Sapori perduti e rarità culinarie nei mercati e nelle osterie, con un'eccellenza alimentare raccontata anche dalle degustazioni guidate di salame suino di razze autoctone, miele del Po, aceto balsamico, nocino, vini di antichi vitigni. E in tema di tradizioni e usi di un tempo passato, domenica si potrà raggiungere Guastalla da Reggio Emilia a bordo di carrozze d'epoca, con locomotive a vapore. Info 0522.219812, pianteeanimaliperduti.it.
Chi invece ha nostalgia del mare faccia rotta verso Savona: nel fine settimana il centro storico di Celle Ligure diventerà un giardino ricco dei profumi e colori di Fiori Frutta Qualità: un percorso tra piante da orto e da frutto rare e curiose, affiancate da sementi, bulbi, attrezzature per il giardinaggio, prodotti alimentari delle diverse identità territoriali e assaggi. Info 019. 990021, fiorifruttaqualita.it.
A pochi chilometri da Venezia e dalle spiagge di Jesolo, la tenuta Sacraterra invita alla Festa dei Frutti Dimenticati di domenica pomeriggio: visita alle piantagioni, degustazioni di succhi e marmellate di frutti rari, spazi dedicati ai bambini per conoscere le erbe aromatiche e officinali con giochi e esperienze sensoriali. Info 0421. 316041, sacraterra.it.
Infine, mettere in agenda, il 17 e 18 ottobre, una passeggiata tra gli alberi da frutto della festa di Casola Valsenio, paese delle erbe e dei frutti dimenticati sulle colline romagnole, terredifaenza.it.