Gli puntano una pistola e gli portano via l'incasso della sala slot

Il colpo messo a segno nella zona di Prato Fiorito, periferia est di Roma. I ladri fuggiti con l'incasso di una sala slot. Portati via 30mila euro

Una rapina a mano armata come se ne vedono molte in giro. La paura è tanta e il malloppo sottratto alla vittima non è da poco. Si tratta dell’incasso delle slot machine appena ritirato in diversi locali del quartiere. Colpo grosso nella periferia est della capitale dove due banditi hanno rapinato circa 30mila facendo perdere le proprie tracce.

È accaduto in viale di Prato Fiorito, nell’omonimo quartiere residenziale del VI Municipio delle Torri che si trova fra la Borghesiana, Ponte di Nona e Collina del Sole. È caccia ai banditi. La rapina si è consumata il 10 febbraio quando un’auto con a bordo due persone è stata tamponata da una seconda vettura. A bordo di quest’ultima due rapinatori armati di pistola. Minacciato con l’arma il passeggero, un uomo di 54 anni, lo stesso è stato quindi rapinato del borsello contenente gli incassi di una sala slot che l’uomo stava andando a depositare in banca.

I due malviventi, preso il denaro, hanno quindi abbandonato l’auto usata per tamponare la vettura presa di mira e si sono dati alla fuga usando uno scooter lasciato parcheggiato poco distante. Sotto choc ma illesi, passeggero e conducente rapinati hanno chiamato le forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione Roma Tor Bella Monaca e quelli del nucleo radiomobile della compagnia di Frascati. Hanno ascoltata la vittima che ha riferito di essere stato derubato del borsello contenente circa 30mila euro. Trovata l’automobile utilizzata dai rapinatori, la stessa è risultata rubata a Roma. Indagini in corso da parte dei militari dell’Arma per risalire ai due rapinatori.

Pochi giorni prima un altro caso di tentata rapina andato in scena nella capitale. Probabilmente, l’ha notata all’interno del parcheggio vicino alla fermata della metropolitana. Ha visto che era sola e si è avvicinato a lei con l’intenzione di derubarla. Così, armato di un manico di scopa prima l’avrebbe aggredita, colpendola alla testa, e poi avrebbe provato a portarle via la borsa. Il fatto è accaduto a Roma, nell’area di sosta della metro Eur-Palasport, dove un cittadino di 25 anni di origini romene ha tentato di rapinare una ragazza di 31 anni.

Il malvivente non sarebbe riuscito a portare a compimento il colpo, grazie all’arrivo e all’intervento di un’altra persona che, in quel momento, stava passando di lì e ha difeso la 31enne dall’aggressione dell’uomo. In base a quanto ricostruito, infatti, la vittima, pochi istanti dopo il tentato furto, avrebbe individuato una pattuglia di carabinieri del nucleo radiomobile in transito poco lontano. Una volta ricostruita la dinamica, le forze dell’ordine si sono messe immediatamente alla ricerca dell’uomo. Arrestato.