Roma, armato con coccio di bottiglia tenta rapina e ferisce poliziotto: fermato algerino

Il grave atto di violenza è avvenuto nei pressi della stazione Tiburtina. Lo straniero è stato trovato in possesso di droghe. Nella notte a Roma aggredito anche autista bus

Roma, armato con coccio di bottiglia tenta rapina e ferisce poliziotto: fermato algerino

Momenti di paura di fronte alla Stazione Tiburtina a Roma. Un algerino di 28 anni armato di un coccio di bottiglia ha aggredito un commerciante e, poi, con la stessa improvvisata arma si è scagliato contro gli agenti di polizia intervenuti per bloccarlo. Lo straniero, dopo momenti concitati, è stato reso inoffensivo ed arrestato.

Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, il nordafricano brandendo un coccio di bottiglia, si era introdotto in un esercizio commerciale al civico 552 in Circonvallazione Nomentana e ha iniziato a minacciare l’addetto alle vendite, con la probabile intenzione di rapinarlo.

Subito è scattato l’allarme. Sul posto sono giunti gli uomini del reparto volanti e del commissariato Sant’Ippolito che hanno provato a disarmare l’esagitato che, per evitare la cattura, ha cercato più volte di colpire i poliziotti con il vetro tagliente. Purtroppo un fendete è andato a segno. Un agente, infatti, è rimasto ferito ad una mano ma le sue condizioni non sarebbero gravi.

Le forze dell’ordine sono riusciti con grande difficoltà a bloccare e a disarmare l’immigrato. I guai per lui non erano ancora finiti. Durante la perquisizione, l’uomo è stato trovato in possesso di diverse sostanze stupefacenti. La droga, 0,21 grammi di cocaina, 0,64 di eroina e 0,31 di marijuana, era nascosta all’interno dei pantaloni.

Alla fine degli accertamenti, l’algerino è stato portato presso gli uffici di Polizia dove è stato arrestato in attesa della convalida dell’arresto. Le accuse a cui dovrà rispondere il nordafricano sono rapina aggravata, lesioni aggravate a Pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Questo è il secondo grave episodio di violenza che si registra a Roma nel giro di poche ore. La scorsa notte, in via del Serafico nel quartiere Eur è stato aggredito l’autista di bus Atac della linea 716. Il conducente è stato preso a pugni da un uomo che pretendeva di scendere prima della fermata prevista. La vittima, 59 anni, fortunatamente ha riportato lievi lesioni ma è stato trasportato dal 118 per accertamenti all'ospedale Sant'Eugenio.

Sul luogo della violenza sono giunti i carabinieri della Compagnia Eur e i colleghi del Nucleo Radiomobile che, dopo aver raccolto la denuncia dell’autista, hanno avviato le indagini per rintracicare l'autore della folle aggressore.

Segui già la pagina di Roma de ilGiornale.it?

Commenti

Grazie per il tuo commento