Roma, choc al cinema: sala invasa dai topi durante la proiezione del film

In sala centinaia di studenti per celebrare la Giornata della Memoria: proiezione sospesa e intervento delle forze dell'ordine

Decine e decine di topi, morti e vivi, all'interno di un cinema nel centro di Roma, il multisala Barberini, dove era in corso la proiezione di un film per celebrare la Giornata della Memoria: all'evento erano presenti circa settecento studenti delle scuole capitoline.

Ecco, durante la proiezione del film "Gli invisibili" – dedicato proprio all'Olocausto – i ragazzi si sono trovati in una situazione più che spiacevole e di fronte a uno spettacolo davvero agghiacciante: nel cinema, infatti, c'erano decine di ratti morti, catturati dalle trappole sparse qua e là, e altrettanti in fuga per i locali. Le sale sono tate fatte evacuare immediatamente, tra il panico generale dei tanti presenti.

Gli agenti del I Gruppo Ex Trevi della Polizia Locale di Roma Capitale sono dunque intervenuti per la massiccia presenza dei topi all'interno del cinema: dopo aver avvisato la Asl di zona è stato emesso un provvedimento di chiusura della struttura e di sospensione dell'attività.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Popi46

Gio, 24/01/2019 - 16:58

Ributtante esempio del ributtante degrado generalizzato in cui i romani hanno deciso di vivere il giorno delle elezioni. Contenti loro....,tanto Roma ne ha viste di tutte in quasi tremila anni, passeranno anche questi,senza rimpianto

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 24/01/2019 - 17:04

La Brambilla e i suoi amici animalisti rimarranno estasiati per simile notizia: perché significa che l’uomo ha preso a cuore anche la sorte delle povere pantegane o dei simpatici topi che siano. Insomma non li stermina più come al contrario vorrebbe la logica. Semplicemente l’uomo, in versione animalista fanatico, ha deciso di convivere con queste graziose creature. Che bisogna ancora vedere per avere la conferma del declino irreversibile di una nazione che, in altra epoca, ha fatto tremare l’allora mondo conosciuto?

istituto

Gio, 24/01/2019 - 19:47

Pantegane Rosse.....

Adespota

Gio, 24/01/2019 - 20:06

Pensare che a volte al cinema ci sono solo quattro gatti! Bisognera' aggiornare la terminologia..

Divoll

Gio, 24/01/2019 - 21:58

Meglio i topini...

Gibulca

Ven, 25/01/2019 - 00:31

Lo dico sempre io che al cinema è pieno di tope

Duka

Ven, 25/01/2019 - 08:39

PORTATELI A CASA RAGGI

manfredog

Ven, 25/01/2019 - 09:45

...mah..chissà, forse prima era stato proiettato Ratatouille..!! mg.

Gibulca

Ven, 25/01/2019 - 10:20

Altro esempio di degrado romano e di menefreghismo medio della cittadinanza. Roma e il suo deficit vanno consegnati al Vaticano (la cui influenza va circoscritta a questa specie di città sopravvalutata storicamente mantenuta dal nord Italia

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 25/01/2019 - 11:40

scusatele(le pantegane) credevano di poter assistere al "Der Rattenfänger"!XD