Scende dal bus, ​stangata Super green pass: maxi multa

Da oggi si parte col super green pass, e nella Capitale c'è il primo multato: l'uomo, fermato dai poliziotti mentre scendeva dal bus, è stato trovato senza green pass

Scende dal bus e scatta la multa: botta super green pass

La settimana inizia all'insegna del nuovo super green pass. A Roma c'è stato il primo cittadino multato, si tratta di un 50enne di nazionalità romena che si è visto comminare una sanzione di ben 400 euro. L'uomo, infatti, è stato fermato dalla polizia locale mentre stava scendendo dal bus, e non era in possesso della certificazione verde.

Come promesso dal governo, insomma, sono partiti i controlli. Da oggi, lunedì 6 dicembre, per salire a bordo di autobus, tram e metropolitane è necessario esibire il green pass, quello definito "di base", che può essere ottenuto tramite test negativo, guarigione o inoculazione del siero anti-covid. Nel Lazio le verifiche sono competenza dei controllori di Atac e Cotral, che potranno chiedere ai passeggeri di mostrare la certificazione verde. Ad aiutarli, anche le forze dell'ordine, polizia e carabinieri.

Com'era prevedibile, i primi disagi si sono manifestati sin da questa mattina. Il 50enne, che stava scendendo alla fermata dei bus di piazzale Flaminio, nel pieno centro di Roma, è stato fermato per un controllo dagli agenti della polizia locale, che lo hanno sopreso senza green pass. L'uomo ha risposto di stare aspettando di ricevere la prima dose di vaccino nei prossimi giorni, ma ovviamente questa argomentazione non è servita allo scopo. I poliziotti hanno infatti proceduto comminando al cittadino una multa di ben 400 euro. Resta ora da vedere se il 50enne deciderà di presentare ricorso contro la sanzione, e quale sarà eventualmente la decisione del giudice.

Le regole relative al super green pass resteranno in vigore sino al prossimo 15 gennaio: il governo intende così arginare la diffusione dei contagi ed evitare nuove chiusure. Da oggi per salire a bordo dei classici mezzi pubblici è necessario essere in possesso di green pass (quello base), una condizione che provocherà non pochi disagi a non pochi cittadini. Quanto a treni ed aerei, la certificazione era già richiesta da prima.

Al fine di agevolare i controlli, è stata messa a punto anche una nuova versione della app 'VerificaC19', che permette agli operatori la selezione della modalità di verifica del codice QR, con possibilità di verificare lo stato di avvenuta vaccinazione o guarigione.

Commenti