Vuole rapinare il ristorante ma si ubriaca

L’uomo è stato trovato nel locale addormentato sul pavimento sotto i fumi dell’alcol

Vuole rapinare il ristorante ma si ubriaca

Un ladro si è ubriacato mentre stava mettendo a segno un furto in un ristorante ed è stato trovato addormentato dalle forze dell’ordine all’interno del locale. Come riportato da Il Messaggero, il mancato ladro, un tunisino di 38 anni, si sarebbe ubriacato durante il furto. Lo straniero è stato quindi arrestato dai carabinieri della stazione di Ostia con l’accusa di furto aggravato in concorso.

Si è ubriacato nel ristorante

Secondo quanto ricostruito il nordafricano e un suo complice avrebbero atteso che il ristorante in lungomare Paolo Toscanelli chiudesse per poterlo derubare. I due lestofanti, dopo essere riusciti a entrare nel locale, avrebbero anche scelto la refurtiva, vini, liquori, attrezzi da cucina, perfino un forno microonde, per un valore complessivo di qualche migliaia di euro. Il complice sarebbe poi uscito dal ristorante con parte della refurtiva, mentre il 38enne avrebbe continuato a scegliere cosa rubare. Peccato per lui l’aver scoperto il magazzino, nel quale erano custoditi alcolici particolarmente interessanti agli occhi del tunisino. Il ladro deve quindi aver pensato di "assaggiare" la merce prima di rubarla e, goccio dopo goccio, è stramazzato al suolo addormentato.

Il complice avrebbe tentato invano di svegliare l’uomo e alla fine, per non rischiare di finire anche lui in carcere, ha deciso di andarsene scassinando una finestra e di abbandonare l’addormentato nel ristorante. Quando la mattina seguente il titolare del locale ha aperto, ha trovato il ristorante sottosopra, con tavoli, bottiglie e sedie in disordine. Oltre al nordafricano che dormiva beatamente sul pavimento del magazzino, dove si era scolato diversi alcolici. A quel punto il proprietario ha immediatamente allertato i carabinieri che quando sono giunti sul luogo hanno trovato il ladro ancora ubriaco che cercava di andare via. I militari non hanno fatto fatica a bloccare il 38enne e a farlo sedere su una sedia.

Al vaglio i filmati delle telecamere

Intanto i carabinieri hanno acquisito i filmati registrati dalle telecamere di sorveglianza del locale che hanno permesso di ricostruire quanto avvenuto nella notte. Nei video ci sarebbe tutto, dall’ubriacatura dello straniero alla fuga del complice. Il fermato, già noto alle forze dell’ordine per altri precedenti reati, è stato arrestato con l’accusa di furto aggravato in concorso. Il Tribunale di Roma ha convalidato il fermo e l’uomo, che è stato processato per direttissima, si è beccato una condanna di un anno e 4 mesi. Adesso i militari stanno indagando per cercare di identificare il complice che ha fatto perdere le sue tracce e tentare di recuperare la refurtiva, sempre che non sia già stata venduta al mercato nero.

Segui già la pagina di Roma de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti