Russi tentano a nuoto di abbordare la nave

A Forte dei Marmi ieri non si parlava d’altro. La bravata di due turisti russi ha tenuto banco per l’intera giornata. La «strana coppia» made in Mosca ha tentato un abbordaggio a nuoto della nave passeggeri italiana «Titan» che si trovava in rada, a cento metri circa dalla spiaggia di uno stabilimento balneare di Forte dei Marmi. L’episodio è avvenuto nel pomeriggio di domenica e la Capitaneria di porto di Viareggio lo ha reso noto ieri. La segnalazione al numero della guardia costiera 1530 è partita dal bagnino di uno stabilimento balneare: due suoi colleghi erano usciti con una piccola imbarcazione di salvataggio per prestare soccorso a due bagnanti in difficoltà.
A quel punto, si è messa in moto la macchina dei soccorsi e una motovedetta ha raggiunto lo specchio di mare. Intanto, però, il comandante della ’Titan’, anzichè far salire a bordo i due nuotatori, li ha imbarcati su una scialuppa di salvataggio e li ha fatti riaccompagnare nelle acque riservate alla balneazione. Così, i due russi, raggiunta la riva, hanno potuto far perdere le loro tracce evitando di fornire spiegazioni della loro bravata e, soprattutto, di assumersi la responsabilità di un procurato allarme che ha mobilitato i soccorsi.