Ryanair introduce i primi voli vietati ai bambini: "In aereo sono dei piccoli mostri" Dì LA TUA

La compagnia aerea low cost da ottobre introdurrà voli senza bambini. Secondo un sondaggio gran parte dei voli è rovinata dalla fastidiosa presenza di piccoli che impediscono ai passeggeri poter riposare in pace. Una reale esigenza o una provocazione della Ryanair? VOTA IL SONDAGGIO

Ryanair introduce i primi voli vietati ai bambini: 
"In aereo sono dei piccoli mostri" Dì LA TUA

Capita. Capita di prendere un aereo e avere solo un desiderio: dormire un paio d'ore per arrivare a destinazione ritemprati. E capita anche di avere vicino di poltrona un piccolo neonato in preda a una crisi di pianto. O a un eccesso di gioia. Insomma: un bambino che impedisce di schiacciare un pisolino. Ma addirittura bandirli dal volo? E' quello che farà a partire da Ottobre la Ryanair.

Eppure molti passeggeri proprio non li sopportano. Lo certifica un sondaggio condotto da Ryanair tra 1.000 passeggeri in tutta Europa che, si legge in una nota, "ha mostrato che la metà di questi pagherebbe tariffe più alte pur di evitare i bambini degli altri passeggeri". Per questo la solerte compagnia low cost irlandese ha deciso di andare incontro ai bisogni dei suoi passeggeri e ha annunciato che a partire da ottobre, con l’avvio dell’orario invernale, introdurrà voli senza bambini. Il sondaggio, ha spiegato Ryanair, ha rivelato che a un terzo dei passeggeri (36%) è stato "rovinato" il volo a causa dei rumorosi bambini degli altri passeggeri e che un passeggero su cinque ha chiesto Ryanair a limitare il numero di bambini sui voli. Il sondaggio ha riscontrato che i passeggeri preferirebbero evitare i bambini degli altri sui voli, ha attribuito fermamente la responsabilità ai genitori e ha indicato che le principali lamentele sono: 50% genitori che si aspettano un trattamento speciale perché hanno dei bambini; 25% genitori che permettono ai loro bambini di dare fastidio ai passeggeri seduti nei posti vicini; 15% genitori che si imbarcano in ritardo e si aspettano che gli altri si adattino alle loro esigenze; 10% genitori che permettono ai loro bambini di correre nei corridoi e di prendere a calci i sedili.

"Quando si tratta di bambini - ha commentato Stephen McNamara di Ryanair - tutti amiamo i nostri ma chiaramente preferiremmo evitare i piccoli mostri degli altri quando viaggiamo. Anche se metà dei nostri passeggeri vorrebbero che separassimo le cabine tra aree per adulti e per ’famigliè questo non è operativamente possibile a causa della nostra politica sulla scelta libera del posto, con priorità di imbarco opzionale. Nonostante ciò, vista la chiara richiesta di voli senza bambinI, Ryanair introdurrà voli senza bambini su rotte ad alta frequenza a partire dall’inizio del nostro orario invernale in ottobre". E' un'esagerazione? Cosa ne pensi?