Movember, il mese della prevenzione maschile

Ecco l'appuntamento annuale con Movember, un'occasione importante per sensibilizzare gli uomini nei confronti della prevenzione contro il cancro alla prostata

Movember, il mese della prevenzione maschile

Novembre? Meglio Movember. È questo il mese dedicato alla prevenzione maschile nei confronti del cancro alla prostata. Una problematica tristemente molto ricorrente ma che si può prevenire grazie a una corretta informazione insieme con una buona sensibilizzazione, programmando per tempo visite e controlli di routine. Il nome singolare nasce dall'unione di due parole: Moustache, che in inglese significa baffi, e November ovvero il mese corrente.

Durante tutto il periodo, i sostenitori del Movember si fanno crescere i baffi come gesto solidale, ma anche per sensibilizzare in merito alla problematica e per raccoglie fondi. Noti come Mo Bros, si allineano al movimento della Movember Foundation che, grazie all’omonimo sito, organizza eventi e gestisce la raccolta di denaro, spingendo così sempre più uomini ad aver cura del proprio corpo informandosi in modo approfondito.

Movember, l'importanza della prevenzione

Nata nel lontano 2003, Movember è un'iniziativa molto importante per la prevenzione e sensibilizzazione nei confronti delle malattie prettamente maschili, tra queste carcinoma alla prostata e cancro ai testicoli, ma anche nei riguardi della salute mentale, con un occhio di riguardo nei confronti della prevenzione del suicidio. Annualmente l'omonima fondazione sprona il genere maschile a prenotare visite e controlli di routine, di importanza fondamentale per la salute dell’apparato riproduttivo.

Protagonista, una campagna di sensibilizzazione immediata ovvero attraverso la crescita dei baffi come segno di solidarietà sottolineando così anche l'importanza dello stesso progetto. La Movember foundation non solo invita a programmare check-up annuali ma a scandagliare all'interno dei singoli percorsi familiari, così da individuare per tempo eventuali predisposizioni genetiche, spingendo verso uno stile di vita più sano, curato, oltre che verso una maggiore consapevolezza e informazione medica.

Gli uomini, anche quelli più giovani, faticano a prestare attenzione alla propria salute personale risultando così poco informati e poco consapevoli della problematica. La prevenzione può svolgere un ruolo di vitale importanza, intercettando per tempo i campanelli d'allarme. Si tratta di un appuntamento che dovrebbe far parte della routine di sempre ma che spesso si scontra con uno stereotipo duro a sparire, quello dell'uomo forte, invincibile e per questo refrattario a prendersi cura di se stesso. In tandem con una forte difficoltà prevalentemente maschile a parlare di sesso, benessere e cure personali, un ostacolo che Movember vuole annullare.

Movember, un po' di storia

Il movimento della Movember foundation nel 2012 è stato inserito ufficialmente dal Global Journal tra le 100 più importanti ONG del mondo. Niente male per un progetto nato per caso nel lontano 2003 a Melbuorne in Autralia grazie a una sfida lanciata da due amici, Travis Garone e Luke Slattery, ovvero riportare i baffi di moda. Visto l'entusiasmo il due nel 2004 registrarono il sito e attivarono una raccolta fondi destinata alla Prostate Cancer Foundation of Australia (PCFA). L'anno successivo è la stessa PCFA a scegliere di diventare partner della fondazione, organizzando una serie di progetti di sensibilizzazione. Dal 2003 a oggi il movimento diventa mondiale, con sempre più associazioni e programmi tematici di informazione. Una diffusione che ha permesso un aumento dei fondi e delle raccolte da destinare alla ricerca e alla prevenzione.

Anche l'Italia ha sposato il progetto da tempo attivando una serie di visite e controlli dedicati per tutto il mese di novembre, grazie al valido supporto di medici, urologi e poliambulatori specializzati. Oltre a eventi di beneficenza, raccolte fondi, cene tematiche e incontri dedicati anche a chi soffre di depressione. Non solo baffi morbidi e folti ma pure sport, perché anche la Federazione Italiana Rugby da tempo ha affiancato il movimento con eventi e serate a tema per incrementare la raccolta fondi e l’informazione. Il Movember si prefigge di abbattere le barriere e i timori nei confronti della prevenzione maschile, una necessità importante per il benessere maschile.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti