Salute

Tutti i benefici dell'olio di canapa

L’olio di canapa risulta ricco di preziosi omega 3, omega 6 e vitamina E. È in grado di rafforzare il sistema immunitario in vista della stagione invernale

Olio di canapa, tutti i benefici

L’olio di canapa si ricava dalla spremitura a freddo dei semi ricavati dalla pianta Cannabis sativa, originaria dell’Asia Centrale.

È un olio vegetale fonte di preziosi e benefici acidi grassi come l’acido linolenico, gli omega 3 e gli omega 6. Risulta anche ricco di vitamina E. È utilizzato sia per la cura del corpo e dei capelli ma anche in cucina. Il suo sapore è delicato tanto da rievocare quello della nocciola.

Quali sono i benefici dell’olio di canapa

canapa sativa

Scopriamo insieme perché è fonte di benessere per la salute del nostro organismo:

  • rafforza il sistema immunitario: considerato un antibatterico naturale è in grado di contrastare l’attacco di batteri e virus responsabili di diverse infezioni cutanee e problemi respiratori. Utile per rafforzare l’organismo in vista della stagione invernale;
  • alleato della salute del cuore: il suo alto contenuto di omega 3 e omega 6 è in grado di mantenere bassi livelli di colesterolo cattivo responsabile di molte patologie cardiovascolari come l’arteriosclerosi. È in grado di mantenere elastiche le pareti arteriose in modo da prevenire la predisposizione ad infarti e ictus;
  • mantiene attivo il cervello: la sua concentrazione di sostanze antiossidanti contrasta le infiammazioni cerebrali garantendo il corretto funzionamento del sistema cerebrale. Molti studi scientifici dimostrano che ha degli effetti benefici nella prevenzione delle malattie neurodegenerative come il Morbo di Alzheimer e Morbo di Parkinson;
  • rimedio contro l’insonnia: la presenza di cannabidiolo svolge un’azione rilassante nei periodi maggiori di stress e ansia in cui si fa più fatica ad addormentarsi la sera;
  • si prende cura di pelle e capelli: utilizzato a livello topico sulla pelle è in grado di ridurre gli effetti della dermatite atopica alleviando il prurito e la secchezza. Risulta molto efficace anche in caso di acne. Usato sui capelli li rigenera mantenendoli idratati più al ungo e favorendo la loro sana ricrescita;
  • riduce gli effetti della sindrome premestruale: il suo contenuto di acido linoleico è in grado di ridurre il senso di stanchezza e nervosismo legato agli sbalzi ormonali durante i giorni che precedono l’arrivo del ciclo mestruale;
  • regolarizza l’attività intestinale: fonte di fibre solubili e insolubili aiuta l’intestino a disintossicarsi da scorie e tossine presenti nell’organismo in eccesso.

Usi e controindicazioni

olio come condimento

L’olio di canapa risulta molto utilizzato in cucina per condire insalate, zuppe e verdure. È un olio che va rigorosamente conservato lontano da fonti di calore e luce. Una volta aperto va conservato in frigo per evitare che le sue proprietà si disperdano. Il suo sapore dolce è in grado di soddisfare qualsiasi esigenza di palato.

È un ingrediente salutare per arricchire frullati e smoothie. In commercio lo troviamo anche sotto forma di capsule e pillole come integratore alimentare. Molto utilizzato nell’ambito della cosmesi e della cura della pelle e dei capelli in diversi shampoo, lozioni per pelle e massaggi.

Generalmente il consumo moderato dell’olio di canapa come alimento o come integratore non comporta degli effetti indesiderati. Essendo molto ricco di acidi grassi e fibre un sovradosaggio potrebbe provocare abbassamento della pressione sanguigna e problemi gastrointestinali come diarrea, nausea e crampi allo stomaco. Il suo utilizzo però è sconsigliato in caso di gravidanza e allattamento.

Commenti