Il Savini cambia look: dalla Milano da bere al gourmet da salotto

Non mancheranno i grandi classici della cucina milanese: dalla cotoletta al risotto. Ma ci sarà anche spazio per qualche sfizio moderno, da sbocconcellare velocemente in pausa pranzo. Il ristorante Savini si rinnova e apre le sue porte a una nuova filosofia del cibo, la «Food experience», che coniuga modernità e tradizione. Il salotto buono di Milano, a un passo dal Duomo, nel cuore della Galleria, cambia formula e si adatta alle abitudini di oggi. Simbolo della Milano da bere degli anni Ottanta, ora il Savini cerca la formula vincente per restare sulla cresta dell’onda delle guide.
Ogni angolo del ristorante è dedicato a sapori diversi: il ristorante Gourmet, al primo piano, è riservato a piatti tradizionali ma rivisitati in chiave moderna; la Pasticceria, al piano terra è pensata per chi vuole rilassarsi a colazione o all’ora del the e dell’aperitivo, la Galleria del gusto, al piano interrato, è stata pensata per degustazioni di prodotti selezionati del made in Italy. Come a dire: difendiamo quello che sappiamo fare, le delizie della nostra cucina, quello per cui siamo conosciuti in tutto il mondo. E facciamolo in una cornice elegante e vellutata nel centro della città.
«Questo luogo ha 150 anni di storia - ha ricordato l’assessore comunale alle Attività produttive Giovanni Terzi durante l’inaugurazione dei nuovi locali -, un luogo nel quale modernità e tradizione convivono. E che ora apre le sue porte a nuovi chef, nuovi talenti della cucina italiana. Vengo spesso a fare colazione qui. Ma il ricordo più bello è legato alla cotoletta che venivo a mangiare con mio padre, il vero piatto cult di questo ristorante». Il nuovo look del Savini è stato voluto da Giuseppe Gatto. Siciliano trapiantato a Milano più di trent’anni fa e già proprietario di tre locali in città, tutti vicino al Duomo. La nuova gestione è affidata al figlio, Sebastian Luca Gatto.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.