Schifani: "Immunità? Ritorno al passato"

Il presidente del Senato interviene sulle riforme: ""Sui
contenuti in Parlamento sono fiducioso che si possano trovare delle intese". Sì al senato delle Regioni

Danzica - La trasformazione del Senato della repubblica in un Senato delle Regioni «non è affatto un declassamento ma un ruolo diverso, seppur di pari dignità rispetto alla futura Camera dei Deputati»: lo dice il presidente del Senato, Renato Schifani, dicendosi d’accordo con il presidente Napolitano, che ieri aveva auspicato la creazione di un Senato delle Regioni. "Io - spiega Schifani - ho parlato addirittura di un Senato dell’Europa che guardi al raccordo tra le Regioni con la Ue".

Riforme "Sui contenuti in Parlamento sono fiducioso che si possano trovare delle intese": è quanto afferma il presidente del Senato, Renato Schifani, che ribadisce il suo "auspicio di sempre" che sulle riforme ognuno faccia la sua parte nella logica di sforzarsi al massimo per potersi confrontare con chi la pensa diversamente. Ci si confronti sui contenuti - ha ammonito - prima dire un si o un no".

Senato delle Regioni La trasformazione del Senato della Repubblica in un Senato delle Regioni "non è affatto un declassamento ma un ruolo diverso, seppur di pari dignità rispetto alla futura Camera dei Deputati". Schifani è d’accordo con il presidente Napolitano, che ieri aveva auspicato la creazione di un Senato delle Regioni. "Io ho parlato addirittura di un Senato dell’Europa che guardi al raccordo tra le Regioni con la Ue".

Tasse e Irap L’ipotesi di un taglio dell’Irap e in generale del calo della pressione fiscale è condivisa dagli italiani ma riguarda le responsabilità del governo: così Renato Schifani risponde ai cronisti che gli chiedono di commentare la proposta lanciata ieri da Silvio Berlusconi. "Mi auguro sia possibile, nell’interesse dei cittadini. Sono valutazioni che deve intestarsi l’esecutivo". "Se il presidente del Consiglio - dice ancora la seconda carica dello Stato, parlando a margine dell’assemblea dei senati europei - ritiene di poter iniziare questo percorso evidentemente avrà fatto le sue valutazioni che vanno tenute nella debita considerazione". Secondo Schifani "l’abbassamento della pressione fiscale è un fatto oggettivamente condiviso dagli italiani ed è un auspicio che tutti facciamo. Certo - conclude - bisogna fare i conti con una crisi internazionale che è sotto gli occhi di tutti e ha creato enormi difficoltà".

Caso Marrazzo "Conosco poco la vicenda, sento parlare di ricatti. Ritengo che ricattare sia un gesto vile ed esecrabile ed essere ricattati merita solidarietà", afferma poi il presidente del Senato riferendosi alla vicenda del governatore del Lazio, Piero Marrazzo. "Ci sono - spiega - delle mele marce che la stessa Arma dei carabinieri ha voluto sanzionare. Poi, sulla vita privata delle persone non intendo naturalmente entrare".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.