Scioperi: il ministro Scajola stoppa i Cobas dell'elettricità

Precettati i lavoratori delle centrali Enel di Montalto e Priolo e dell'impianto A2a di Monfalcone.

ROMA - Il ministro dello Sviluppo Economico, Claudio Scajola, ha adottato un provvedimento di precettazione in seguito alla dichiarazione con cui le organizzazioni sindacali RdB-Cub-Energia e Cobas Lavoro Privato aderiscono allo sciopero generale proclamato dalla Confederazione Unitaria di Base, da SDL Intercategoriale e da Confederazione Cobas per il 23 ottobre prossimo.
L'ordinanza emanata dal ministro dispone per il 22 ed il 24 ottobre la precettazione dei lavoratori turnisti e dell'ulteriore personale addetto all'esercizio degli impianti di produzione di energia elettrica per i quali Terna, secondo le procedure vigenti, ha valutato l'incompatibilità dell'astensione dal lavoro con il funzionamento in sicurezza del sistema elettrico nazionale. Gli impianti in questione sono quello di Montalto di Castro (22 ottobre), Priolo Gargallo (24 ottobre), di proprietà di Enel Produzione e Monfalcone (22 ottobre), di proprietà di A2a Produzione.
Il ministero valuterà nei prossimi giorni le ulteriori azioni da intraprendere in relazione alle altre giornate di sciopero proclamate fino al 29 ottobre 2009, in esito alle valutazioni di compatibilità fornite da Terna.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...