Serialità

"Una dichiarazione di guerra", arriva il documentario di Harry e Meghan

Harry e Meghan hanno letteralmente oscurato il viaggio negli Usa di William e Kate con le prime immagini del loro documentario Netflix

"Una dichiarazione di guerra", arriva il documentario di Harry e Meghan

Il prossimo 8 dicembre arriverà il documentario in sei episodi “Harry & Meghan”, diretto da Liz Garbus. Un’opera attesissima, che racconterà il dietro le quinte del lavoro umanitario dei duchi di Sussex e la loro vita privata. Le prime immagini della docuserie sono arrivate il 1° dicembre 2022, in concomitanza con il viaggio a Boston di William e Kate per l’Earthshot Prize. Una scelta comunicativa avrebbe indispettito la royal family, a quanto sembra già piuttosto adirata all’idea delle possibili rivelazioni contenute nel documentario.

Il documentario delle polemiche

Secondo quanto riportato dai tabloid la docuserie “Harry & Meghan” non dovrebbe limitarsi a ripercorrere tutte le tappe della relazione dei duchi di Sussex: grazie all’aiuto di esperti, infatti, gli spettatori dovrebbero avere un quadro più generale della storia politica e sociale del Regno Unito negli anni di fidanzamento e matrimonio della coppia non più reale. I giornali inglesi, però, non sarebbero molto entusiasti dell’accostamento tra la vicende sentimentali di Harry e Meghan e quelle del regno. Per la verità l’idea stessa del documentario, basato sulle esistenze private di quegli stessi duchi che per anni hanno chiesto privacy anche a costo di intraprendere battaglie legali, non piacerebbe affatto ai sudditi britannici. Sui media si parla di “sabotaggio”, “dichiarazioni di guerra” alla royal family da parte dei “nuovi Kardashian”, ovvero Harry e Meghan.

Il trailer propone immagini dei Sussex felici, che si abbracciano e si baciano, in palese violazione al protocollo reale. Certo, i due non sono più membri senior dei Windsor, quindi in teoria non dovrebbero più sottostare alle regole di corte, però continuano a usare ancora i loro titoli. La questione, insomma, è molto più complessa di come potrebbe sembrare a un primo sguardo. Proprio questa posizione ambigua, a metà tra royal e privati cittadini, susciterebbe ulteriori dubbi su quale sia il limite dei Sussex per quel che concerne le rivelazioni sulla vita a Palazzo. In altre parole: fin dove si spingeranno Harry e Meghan stavolta, soprattutto tenendo conto delle loro passate dichiarazioni pubbliche? A Buckingham Palace già regnerebbe sovrana la “rabbia” .

La brutta foto di Kate

Nel trailer, che dura circa un minuto, si sente la voce del principe Harry che dice: “Nessuno vede cosa sta succedendo dietro le porte chiuse”, mentre lo spettatore viene colpito da una foto della duchessa in lacrime e da una musica di sottofondo abbastanza inquietante. Poi spunta un fotogramma relativo alla funzione religiosa per il Commonwealth Day, nel 2019, in cui viene inquadrata una seria, arcigna Kate Middleton. Chi ha montato il filmato non poteva trovare una foto più brutta e più sbagliata della principessa di Galles (o forse lo scopo era proprio questo? Come si dice: “A pensar male si fa peccato, ma ci si azzecca quasi sempre”). L’immagine dà l’impressione che la futura Regina consorte d’Inghilterra sia una donna dura, “di ghiaccio”, come ha commentato sul Daily Mail l’esperto Richard Eden. Una descrizione che non corrisponde affatto alla Kate a cui il mondo intero è abituato.

Un contrasto evidente con le foto sorridenti e rilassate dei Sussex, quasi questi siano una sorta di innocenti Hansel e Gretel, mentre Kate sembrerebbe la strega cattiva che vuole buttarli nel forno. Forse la foto della principessa è stata solo un errore, benché grossolano, ma i dubbi rimangono. Non solo: la scelta di mandare in onda il trailer del documentario proprio durante il viaggio dei principi di Galles negli Stati Uniti è stato visto come un tentativo, in parte riuscito, di oscurarli, di far passare in secondo piano il loro progetto in difesa dell’ambiente: “I Sussex stanno cercando di scontrarsi con il tour americano di William e Kate”, ha detto un insider a Page Six, benché un altro sostenga che il lancio del trailer sarebbe stato deciso esclusivamente da Netflix. Comunque la mettiamo, con queste apparenti premesse la pace tra Windsor e Sussex sembra sempre più una chimera.

Nuove minacce a Buckingham Palace?

“Quando la posta in gioco è così alta, non ha più senso ascoltare da noi la nostra storia?”, sostiene Meghan Markle in un altro frammento del trailer. Una frase che è stata interpretata dai media inglesi come una nuova minaccia alla royal family. Netflix chiarisce che il documentario "esplori le sfide che hanno portato [Harry e Meghan] a sentirsi costretti a fare un passo indietro dal loro ruolo a tempo pieno nelle istituzioni... La serie dipinge un quadro del nostro mondo e di come noi trattiamo gli altri”. Anche queste dichiarazioni potrebbero essere lette secondo una luce sfavorevole per il Palazzo. Sul Sun Piers Morgan definisce la docuserie “ripugnante e spaventosa”. Non ci resta che attendere l'8 dicembre 2022.

Commenti