Succession 4: sta per tornare l'ultimo capitolo della saga della famiglia Roy

Dal 3 aprile arriva in Italia l'ultimo capitolo per Succession. La serie della HBO (qui in Italia su Sky) torna per l'ultima volta in tv e scrive la parola fine alla saga dei Roy

Succession 4: sta per tornare l'ultimo capitolo della saga della famiglia Roy

È una delle serie tv più apprezzate dalla critica tanto da trionfare e distinguersi nella stagione degli awards. Di grande successo anche da parte del pubblico – soprattutto quello italiano – sta per tornare in tv con gli episodi inediti della quarta e ultima stagione. La saga della famiglia Roy che ha preso forma in Succession arriva dunque al suo giro di boa. Forse la scelta di scrivere già la parola fine a una serie così promettente potrebbe essere un azzardo e una scelta un po' prematura ma, come si legge in rete dai primi spoiler, Jess Armstrong (la mente che c’è dietro lo show) promette un finale scoppiettante in cui niente sarà lasciato al caso. L’appuntamento è, come sempre, su Sky e NowTv, luogo in cui i nuovi episodi di Succession saranno trasmessi quasi in contemporanea con States. Negli Usa, infatti, la premiere di stagione è prevista il prossimo 26 marzo e già fioccano le prime indiscrezioni.

Al centro del racconto c’è (ancora) la famiglia Roy al completo che si fa la guerra – letteralmente - per la gestire la Waystar Royco, grande impero mediatico, di proprietà di Logan Roy. Tra colpi bassi e rovesci di fortuna, i quattro figli del magnate cercano di mettere mani sulla società e di estromettere il padre ma l’impresa non è così semplice come sembra. La stagione quattro di Succession si apre con un grande cambiamento per la famiglia. La vendita della Waystar Royco al visionario del tech Lukas Matsson (interpretato da un magnetico Alexander Skarsgard) si avvicina sempre di più. Le prospettive di vendita sono epocali, ma tutto questo provoca un’angoscia e tanti contrasti tra i Roy. Tutti cercano di capire quali potranno essere le loro prospettive di vita, una volta completato l’affare. E le previsioni non sono tutte rose e fiori. La famiglia intravede un futuro in cui il proprio peso culturale e politico, nell’ambito dei media e dei nuovi media, sarà fortemente ridimensionato. Da qui, in vista del confronto finale, ne scaturisce un’altra lotta per il potere.

Scostumata, fuori dagli schemi, pungente ma di rara bellezza. Succession è una serie unica nel suo genere, l’unica (o una delle poche) che è stata capace di miscelare sapientemente tutti i clichè delle saghe familiari degli anni ’80, portando alla luce una critica accesa e spregiudicata di una famiglia benestante. Caratteristica che ha decretato poi il suo successo. Dieci gli episodi previsti per l’ultimo atto. Dovuto o non dovuto, la fine di Succession lascerà un vuoto nel cuore del pubblico. Un capitolo, però, che non è detto che sia l’ultimo. In una recente intervista che il creatore ha rilasciato a Deadline, in vista del ritorno della serie sulla HBO, ha confermato che l’universo di Succession è pronto ad espandersi. All’orizzonte potrebbe esserci uno spin-off? "Penso sarebbe un gioco divertente che farei con i miei amici – rivela Jess Armstrong -.

Non vorrei dare la risposta sbagliata in pubblico perché potrebbe essere fraintesa, ma, sono sincero: scriverei ancora con piacere sul mondo di Succession – ammette -. Al momento, però, nessuno di miei personaggi sarebbe maturo per un vero spin-off televisivo. Ma tutto è ancora da vedere".

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica