Serie B Sassuolo rallenta la scalata alla vetta Il Torino passa a Modena e prova a risorgere

Il Lecce continua la regolare corsa verso la promozione diretta, dietro si innesca una bagarre fra due delle favorite, Brescia e Torino, e le rivelazioni Sassuolo, Grosseto e Cesena. Sembrano queste le protagoniste della lunga volata che già martedì sera proporrà un'altra sfida: Brescia-Cesena. Il successo del Torino a Modena gira intorno al ghanese Ahmed Barusso, due brevi esperienze in A con Roma e Siena, arrivato a gennaio dal Brescia, che ha portato in vantaggio i granata all'inizio per poi allo scadere del primo tempo farsi espellere. Da quel momento la squadra di Colantuono s’impone per determinazione e carattere e raddoppia con il giovane D'Ambrosio, altro rinforzo del mercato di gennaio. Più sofferta, per via di una traversa dei pugliesi, la vittoria del Brescia sul campo del Gallipoli che con l'ottima regia del cileno Cordova (magistrale la sua punizione) e con la rabbiosa conclusione di Dallamano ha colto 3 punti che nel finale potrebbero fare la differenza. Il Grosseto si identifica soprattutto nel cileno Mauricio Pinilla, il migliore bomber della stagione, 24 gol in 21 presenze, la metà delle reti dei maremmani, un rendimento eccezionale che al momento non ha precedenti in tutti i campionati, e giustamente inseguito dalle grandi squadre. La sua doppietta iniziale però non ha scalfito la solidità di squadra del Sassuolo che con Gorzegno e Masucci ha poi trovato il pareggio. Risultato giusto che lascia intatti i sogni d'entrambe le nuove realtà del campionato. La pesante penalità condanna invece la Salernitana alla retrocessione e restano pesanti le situazioni della Reggina e del Padova in caduta libera. Si risolleva il Mantova, con un organico che merita di più.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento