Sotto l’ombrellone sognando barche a vela e grandi yacht

Sotto l’ombrellone sognando barche a vela e grandi yacht

Numeri da record. Nove chilometri di percorsi sul mare, 1.450 espositori, 2.400 barche in esposizione delle quali oltre la metà oltre i dieci metri e 31 di queste addirittura sopra i trenta. Spazi espositivi moderni e accattivanti anche sotto il profilo dell’eleganza, come il padiglione B concepito dall’architetto Jean Noveau in cui il pubblico si immerge in un percorso intelligente. Il felice matrimonio tra la Fiera di Genova e il Salone Nautico Internazionale è alla vigilia delle nozze d’oro e come ogni grande unione ha vissuto tra alti e bassi, restando indissolubile. E nella prossima edizione, che si svolgerà a Genova dal 3 all’11 ottobre, il pubblico potrà notare anche un rinnovato entusiasmo. Merito, anche, della circolare con la quale il governo ha chiarito che il leasing nautico può contare su importanti sgravi fiscali: tali da indurre il pubblico a far ripartire con decisione il mercato delle piccole imbarcazioni, frenato anche dalla crisi.
L’edizione numero 49 del Nautico parte dunque sotto i migliori auspici. E come sempre saranno di gran rilievo le novità presentate dai cantieri sia per quanto riguarda le imbarcazioni a motore, sia per quelle a vela e anche per gli accessori, che hanno dalla loro la forte innovazione tecnologica mirata a creare condizioni di grande vivibilità e comodità oltre che per quanto riguarda strettamente la navigazione.
Motore. Tra le novità a motore va segnalato l’«AB 116», l’ultima realizzazione del cantiere AB Yachts, un’imbarcazione da 36,20 metri che può portare sedici persone equipaggio compreso. Il ponte di coperta ricorda gli spazi tipici del loft con un divano a U, un tavolo da pranzo da dieci commensali, un mobile con tv da 50 pollici a scomparsa e cabine da sogno. Nuovo è anche «Abacus 86’» motoryacht di lusso dal carattere aggressivo e grande luminosità interna grazie alle vetrate open view. «Arcadia85’» (25,90metri) ha una cura particolare per l’ambiente grazie alla dotazione di pannelli solari e al sistema di trattamento delle acque nere, a richiesta è anche disponibile la motorizzazione ibrida. La ricerca dell’eleganza passa anche attraverso l’uso di materiali pregiati come il legno d’ebano o di rovere, il teak posizionato anche all’interno delle docce (come nel «Canados 86»), l’acciaio anche nelle maniglie dell’armadieria, verande in cristallo e cucine supertecnologiche.
Standard elevati di qualità si trovano anche nelle imbarcazioni più piccole. Vedi il Maril 880, gozzo di lusso esposto da Blu18Marine: costa 95mila euro (più Iva), e in 8metri e 80 centimetri ha cucina, frigo e toilette oltre a finiture in teak ed elegante cuscineria.
Vela. Ci scusino le grandi aziende che nella necessaria concisione non citiamo. Sono altrettanto incantevoli le altre proposte. E, passando alla vela, altrettante sono le novità, sempre legate alla ricerca della comodità per chi sceglie un’altra filosofia di viaggio in mare. Come il «Bavaria32 Crises» l’ultimo nato da Bavaria Yachts che colpisce per le linee sofisticate, o il «Corsair Dash», molto più piccolo e ideale per le gite giornaliere. C’è poi il francese «Lagoon 400» catamarano da crociera nelle versioni tre o quattro cabine (e dunque tre o quattro bagni), o il «Lagoon620» cinque cabine tutte con bagno privato, facile da manovrare anche con equipaggio ridotto.
Gommoni. Importanti le novità anche nei gommoni, più facili da manovrare, in qualche caso anche senza patente in molti Paesi europei: gli esperti del settore hanno un occhio di riguardo verso i giovani che, magari scegliendo modelli che hanno un prezzo decisamente contenuto, possono avvicinarsi al mondo della nautica da diporto a piccoli passi.
Accessori e curiosità. Chi conosce la tradizione del Salone sa che accanto alla presentazione delle imbarcazioni uno spazio significativo e attento alle novità è dedicato agli accessori: dalle lampade, ai generatori nautici, ai serbatoi, alla strumentazione di bordo, fino ai prodotti che possono fare la differenza per chi ama il mare e lo vuole anche proteggere. Come lo «Shampoo Eco» novità che sarà presentata al Salone e che è specifico per la cura del vetroresina e che nelle sue declinazioni può essere utilizzato anche per la normale cura dei pavimenti delle imbarcazioni. E - perché no? - anche in mare ci si può fare uno doccia detergente senza sensi di colpa con «Most base lavante eudermica» che non fa schiuma, si risciacqua con poca acqua e non crea inquinamento.
La mappa. Ecco come orientarsi. Padiglione B barche a motore fino a 16 metri, pneumatiche e editoria specializzata. Padiglione C: accessori, componentistica, motori marini. Padiglione S: motore fino a 12 metri, package imbarcazioni pneumatiche e rigide a motore, canoe e kayak, attrezzature per la pesca sportiva, strumentazione elettronica per la navigazione, abbigliamento e associazioni di categoria (assicurazioni, leasing...). Aree all’aperto: motore fino a 16 metri, canoe e kayak, carrelli di trasporto e movimentazione. Marina 1: motore fino a 18 metri. Marina “ vela da 12 a 19 metri. Marine: maxiyacht. Darsena di Ponente imbarcazioni a vela.

Commenti