La spesa e perfino la pizza: ora ci sono i velivoli per le consegne sotto casa

Il problema più difficile da risolvere sono stati i corvi. Wing, una consociata di Google, opera dal 2019, consegnando via drone medicine, pasti e forniture per l'ufficio in tre aree pilota

La spesa e perfino la pizza: ora ci sono i velivoli per le consegne sotto casa

Il problema più difficile da risolvere sono stati i corvi. Wing, una consociata di Google, opera dal 2019, consegnando via drone medicine, pasti e forniture per l'ufficio in tre aree pilota: nello Stato della Virginia negli Usa, a Helsinki, in Finlandia, e a Canberra, capitale dell'Australia. Qui il servizio è stato almeno provvisoriamente sospeso perché stormi di neri uccellacci hanno abbattuto ben due velivoli. La società sta cercando di capire come proteggere aerei e carico.

Corvi a parte, però, il servizio di consegne via drone potrebbe secondo gli esperti fare un salto di qualità nel corso del 2022. Pochi giorni fa una società con sede a Sofia, in Bulgaria, e a Londra ha presentato il «Black Swan», in italiano Cigno nero, un drone davvero particolare, in grado di caricare fino a 350 chilogrammi di merce e con una autonomia che supera i 2mila chilometri. L'obiettivo è diventare competitivi nel trasferimento veloce di merci tra qualche decina di aeroporti europei e offrire servizi di fornitura a condizioni favorevoli e costi competitivi per le comunità isolate

Il recapito via drone appare particolarmente adatto alle comunità rurali. Questo, almeno, è il servizio offerto da Manna, una start up irlandese che sembra la più avanzata quanto a offerta commerciale, e che ha iniziato a offrire i suoi servizi nella contea di Galway, nella parte occidentale del Paese. Nel 2022 la società conta di ricevere le autorizzazioni per operare nell'intera Irlanda e in Gran Bretagna.

Lo sceicco Rashid Al Maktoum, principe della corona del Dubai, ha invece annunciato che nel 2022, nell'ambito di un'iniziativa che si propone di trasformare il Paese in un'unica smart city, prenderà il via un servizio di droni che trasferirà medicinali e altro materiale sanitario tra 40 basi sparse sul territorio.

Secondo i progetti al materiale medicinale potrebbero aggiungersi presto altri prodotti, come piatti pronti e pizza da asporto.

Commenti