Alessia Marcuzzi giudice ad Amici dopo l'isolamento: "Sono stata 18 giorni chiusa. Fa strano essere qui"

Nella quarta puntata serale di Amici di Maria De Filippi, Alessia Marcuzzi è subentrata nel ruolo di giudice al posto di Loredana Bertè

Lo scorso venerdì 20 marzo, è stata trasmessa la nuova puntata di Amici di Maria De Filippi, che ha decretato l'eliminazione di uno dei cantanti più amati dai telespettatori del rinnovato serale del talent Mediaset. Nella quarta diretta serale di Amici 19, i talenti si sono sfidati in quattro gironi, al termine dei quali si è decretata l'eliminazione di Jacopo Ottonello. Un momento, quest'ultimo, segnato dalla lacrime della De Filippi, che ha salutato visibilmente commossa il giovane, prestando attenzione a rimanere ad un metro di distanza di sicurezza da lui. Anche l'ultima diretta del talent è stata segnata dall'assenza del pubblico in studio, in ottemperanza alle disposizioni governative stabilite per la prevenzione del Covid-19. E, in apertura della stessa, sono entrati in scena i giurati del serale, Gabry Ponte, Vanessa Incontrada e la new-entry in giuria, Alessia Marcuzzi.

Quest'ultima è subentrata al posto di Loredana Bertè nella giuria di Amici 19 e, salutando il pubblico, ha fatto sapere di essere tornata in tv dopo diversi giorni di quarantena (vissuti in isolamento domiciliare, ndr), seguiti al primo caso di contagio da Covid-19 riscontrato nello staff de Le iene.

"Questo è il primo giorno che esco di casa -ha dichiarato dalla giuria, parlando alla De Filippi e al resto dei pochi presenti in studio-. Mi fa strano essere qui. Credo di essere stata diciotto giorni chiusa, tu sai Maria che c'era stato un caso a Le iene, per cui io sono stata in una sorta di quarantena. Sono scesa dalla macchina, ho guidato. Sono venuta da sola qui da voi, oggi. Voi siete le prime persone che vedo... è tutto molto strano. Sono molto felice di essere qui con te, Maria".

Nel corso della diretta, la Marcuzzi si è, poi, espressa in favore dei Flashmob dai balconi, organizzati in questi difficili giorni di quarantena nel Belpaese: "La musica arriva ovunque e ci tocca il cuore, senza doverci toccare fisicamente".

L'invito di Alessia Marcuzzi alla prevenzione del Covid-19

Nella descrizione di uno dei suoi ultimi post condivisi sul suo profilo Instagram, Alessia Marcuzzi ha invitato tutti alla prevenzione del coronavirus, palesando le sue preoccupazioni maturate sul figlio Tommy, residente a Londra per gli studi: "Io resterò a casa con la mia famiglia, con molta apprensione per mio figlio, che è a Londra a studiare. Ma che, in questo momento, sembra essere più al sicuro. Ma è davvero la cosa più saggia che possiamo fare adesso. Ne approfitterò per leggere, lavorare con il computer, guardare dei film, studiare con mia figlia, magari giocare a burraco, sicuramente mettere a posto i miei cassetti. Cucinare la mia pasta con le zucchine e raccontarsi fiabe alla sera".

E a conclusione dell'ultimo messaggio social della conduttrice capitolina, si legge: "Ma io sono fortunata, perchè ho la possibilità di farlo. Penso a chi invece sta male in questo momento, a chi vive da solo e si sente abbandonato dal mondo. Agli anziani che rischiano piu’ di tutti, alle persone che stanno perdendo il lavoro e che non sanno come andare avanti. Penso a tutti i medici e infermieri che stanno svegli giorno e notte per aiutare i contagiati. Voi siete nei miei pensieri. E non vedo l’ora che si possa tornare ad abbracciarsi. Perchè, questo è quello che vorrei fare adesso con voi #iorestoacasa #tuttoandràbene".

Io restero’ a casa con la mia famiglia, con molta apprensione per mio figlio che e’ a Londra a studiare, ma che in questo momento sembra essere piu’ al sicuro. Ma e’ davvero la cosa piu’ saggia che possiamo fare adesso. Ne approfittero’ per leggere, lavorare con il computer, guardare dei film, studiare con mia figlia, magari giocare a burraco, sicuramente mettere a posto i miei cassetti, cucinare la mia pasta con le zucchine e raccontarsi fiabe alla sera. Ma io sono fortunata perche’ ho la possibilita’ di farlo. Penso a chi invece sta male in questo momento, a chi vive da solo e si sente abbandonato dal mondo, agli anziani che rischiano piu’ di tutti, alle persone che stanno perdendo il lavoro e che non sanno come andare avanti. Penso a tutti i medici e infermieri che stanno svegli giorno e notte per aiutare i contagiati. Voi siete nei miei pensieri e non vedo l’ora che si possa tornare ad abbracciarsi, perche’ questo e’ quello che vorrei fare adesso con voi

Un post condiviso da Alessia Marcuzzi (@alessiamarcuzzi) in data:

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.