Anastasio spara a zero su Sfera Ebbasta

In una lunga intervista in vista del suo primo tour, Anastasio parla di trap, rap e di Sfera Ebbasta

Anastasio spara a zero su Sfera Ebbasta

Ha appena 21 e ha già le idee piuttosto chiare. Anastasio dopo la vittoria alla scorsa edizione di X-Factor si prepara per il suo primo tour negli stadi. In un’intervista che ha rilasciato recentemente a Il Corriere, l’artista di Meta di Sorrento, si rivela tra sogni e speranze, senza dimenticare una stoccata a Sfera Ebbasta.

“Pensate che con X-Factor ho sparato tutte le mie cartucce? Invece non è così. Con il mio album ho messo in campo solo una percentuale del mio potenziale. Non avrei partecipato al talent se avessi saputo a cosa andavo incontro. Credevo che l’esibizione era legata alla Sony. Già fatico a trovare pubblico, figuriamoci in un talent Show". ha detto.

Anastasio parla anche di come è cambiata la sua vita dopo la partecipazione al reality: “Sto vivendo il capovolgimento del mio stato. Con le donne? Ora è tutto diverso. Prima a stento raggiungevo la sufficienza” E poi: “Non ho nulla contro il trap e il rap. Per me è solo una pura e semplice forma d’arte. E non è detto che si possa esprimere qualcosa di intenso e di profondo. Più che altro me la prendo con i genitori. Non si accorgono che i figli non hanno più modelli positivi. Dovrebbero fare solo i genitori. Non hanno spessore. Con Sfera Ebbasta si sono dimostrati dei complici, condividendo questa passione giovanile. Non produce nulla di buono.”

Anastasio parla anche del suo passato prima di successo inaspettato:” Ho paura di un tempo in cui non avevo identità. I tatuaggi? Un altro modo per esprimermi” conclude.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti