Andrea Iannone: "Anno difficile, ho misurato chi è rimasto e chi si è allontanato"

Il pilota di MotoGp sta attraversando un brutto periodo, ma il post che ha condiviso su Instagram sembra una vera e propria frecciatina nei confronti della sua ex Giulia De Lellis

Non sembrano aver fine i gossip sul conto di Andrea Iannone e Giulia De Lellis. I due si sono conosciuti l'estate scorsa ad una cena in compagnia di amici e lei stessa ha confessato che all’inizio lo aveva preso in antipatia. Alla fine, però, la De Lellis ha ceduto al corteggiamento del centauro che si è mostrato molto paziente nei suoi confronti. Ma proprio quando finalmente lei sembrava aver trovato la felicità accanto a Iannone, ecco che anche questa storia è naufragata, dopo poco meno di un anno. Da settimane fa infatti l’influencer ed ex gieffina è tornata dai suoi genitori a Pomezia, in provincia di Roma, lasciando Lugano dove era andata a convivere con il pilota di Moto Gp. All’inizio non è stato semplice comprendere se i due fossero realmente in crisi, visto che il suo allontanamento poteva essere legato a questioni personali, lavorative o addirittura all’emergenza Covid-19. Poi, però, la conferma della rottura è arrivata da entrambi attraverso i social.

Tuttavia, dopo questa notizia che ha lasciato spiazzati i fan della coppia, non passa giorno che qualcuno non tiri in ballo nuove interessanti indiscrezioni in merito. L'ultimo messaggio che Andrea Iannone ha condiviso su Instagram, per esempio, secondo alcuni contiene una frecciatina neppure troppo velata all'ex compagna. Infatti, nel descrivere il momento difficile che sta vivendo, lo sportivo ha distinto chi gli è stato accanto e chi invece ha colto la palla al balzo per allontanarsi.

Ecco cosa ha scritto Andrea Iannone nel post in questione: "Non sono arrabbiato. Siamo ciò che siamo in grado di sopportare. Confesso che questo non è certo un momento facile: insieme alle vicende che tutto il Paese sta vivendo e sopportando il 2020 mi ha presentato tanti cambiamenti e situazioni difficili da affrontare". Quelle difficoltà che mettono alla prova ma che, allo stesso tempo, fanno capire cosa e chi conta davvero nella nostra vita, come ha affermato lo stesso Iannone: "Non ho visto il cambiamento come un limite ma un’opportunità, per osservare e misurare, se stessi e gli altri. Oggi non sono arrabbiato, anzi, mi sento felice. […] In quest’ultimo periodo ho misurato me stesso ma anche tutti quelli che mi sono stati accanto e chi invece non ha esitato ad allontanarsi". Infine, il suggerimento rivolto ai suoi fan di vivere il cambiamento come opportunità positiva.

NON SONO ARRABBIATO. Siamo ciò che siamo in grado di sopportare. Confesso che questo non è certo un momento facile: insieme alle vicende che tutto il Paese sta vivendo e sopportando il 2020 mi ha presentato tanti cambiamenti e situazioni difficili da affrontare. Non ho visto il cambiamento come un limite ma un’opportunità, per osservare e misurare, se stessi e gli altri. Oggi non sono arrabbiato, anzi, mi sento felice. Per voi: ricevo migliaia di messaggi ogni giorno. Gente che mi sostiene, In quest’ultimo periodo ho misurato me stesso ma anche tutti quelli che mi sono stati accanto e chi invece non ha esitato ad allontanarsi. Affrontare il cambiamento non fa paura sapendo che siamo insieme. Affrontare tutto questo non fa paura a chi sa che ne uscirà a testa alta, comunque vada. - Il mio vuole essere un messaggio anche per tutti voi: amate la vostra routine e chi ne fa parte, perché è su di loro che potrete costruire il vostro impero. Il mio consiglio? Iniziate! #maniac #ai29

Un post condiviso da Andrea Iannone (@andreaiannone) in data:

Sarebbero proprio queste le parole con le quali Iannone tira in ballo Giulia De Lellis, con la quale è finita subito dopo l'accusa di doping che il pilota ha ricevuto e che ancora gli grava sulla testa. Ma, forse, in tutta questa storia potrebbe anche esserci lo zampino dell'ex storico di Giulia, Andrea Damante.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.