"Balordi con scompenso mentale": Al Bano asfalta i no vax

Anche Al Bano ha attaccato frontalmente la frangia violenta dei no vax, unendosi a J-Ax che sui social si è sfogato dopo le minacce ricevute

"Balordi con scompenso mentale": Al Bano asfalta i no vax

Con un lungo sfogo sui social, J-Ax ha pubblicamente denunciato i no vax che nelle ultime settimane l'hanno minacciato e insultato tramite le chat di Telegram dopo una sua boutade in favore dei vaccini. Al suo fianco si è schierato Al Bano, che ha rincarato la dose contro i no vax più estremi e contro il modus operandi recente di alcune frange più esaltate, che stanno allarmando anche il Viminale.

"Chiunque abbia amore per l'Italia, dovrebbe combattere chi vuole la sua distruzione e i negazionisti vogliono distruggere gli italiani e l'Italia. Tutto questo è nato perché in un'intervista ho detto che chiunque abbia vissuto in maniera pesante - e a me e mia moglie è successo - il Covid, investirebbe per la frustrazione, in auto, chi è così sciocco da negare l'esistenza di ciò che ti ha fatto così tanto male, così tanto soffrire", ha detto J-Ax nel suo video. Il rapper, quindi, ha concluso: "Chi mi conosce lo sa che sono una persona pacifica e per la non violenza. Purtroppo però la gente che mi vuole bene in tutta Italia non è altrettanto zen, quindi fossi nei panni di chi minaccia, starei un po' più attento. Dai scherzo". Uno sfogo lungo e accorato, che ha trovato l'appoggio di Al Bano, che raggiunto dall'Adnkronos ha commentato le parole dell'ex Articolo 31: "I no vax non hanno capito la gravità del momento nonostante i morti che abbiamo avuto in quasi due anni e non li giudicherei dei terroristi, ma piuttosto balordi con un certo grado di scompenso mentale".

Il cantante di Cellino San Marco quindi, ha proseguito: "Siamo in un paese democratico, nel quale ognuno di noi ha il diritto di dire ciò che pensa, anche J-Ax che definisce i no vax terroristi. Se proprio dobbiamo chiamarli così, dobbiamo sottolineare che il loro è terrorismo gratuito, che non ha ragione di esistere". Quindi, Al Bano ha ringraziato Mario Draghi per quello che sta facendo in questi mesi a palazzo Chigi e si è unito al coro di chi chiede a Sergio Mattarella un altro settennato: "Diamoci invece una voglia di rinascimento. Grazie a Dio c'è Draghi, che sta facendo un ottimo lavoro, e Mattarella, che spero con il cuore resti a fare il capitano di questa nave Italia, accettando il secondo mandato come presidente della Repubblica".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti