Billie Eilish teme di diventare come Britney Spears

Billie Eilish ha confessato di aver attraversato un momento buio, che l'ha spinta a temere per il suo equilibrio personale e per la salute mentale

Billie Eilish teme di diventare come Britney Spears

Billie Eilish è in cima al mondo: a solo diciotto anni è riuscita a sbaragliare la concorrenza musicale, aggiudicandosi la vetta delle classifiche più importanti ma anche innumerevoli premi e riconoscimenti, come durante la recente partecipazione ai Grammy Awards. La cantante ha stabilito anche un record personale divenendo la più giovane artista pluripremiata durante l'evento più importante del mondo musicale, portandosi a casa cinque grammofoni dorati.

A caratterizzare la sua musica è una produzione stilisticamente accurata e innovativa, accompagnata da un look mai noioso, dove spiccano gli abiti oversize rigorosamente griffati e una colorazione di capelli sempre varia. Outfit e capelli spesso abbracciano la stessa tonalità cromatica, proprio per una scelta stilistica imposta dalla stessa giovane. Ma nonostante sia circondata da fama e successo, benché il suo tour mondiale "Where Do We Go?" stia facendo incetta di presenze, la giovane ha confessato di aver superato da poco un momento buio.

Durante il tour dell'anno precedente ha vissuto un periodo di puro sconforto, un vero e proprio crash emotivo che l'ha spinta sull'orlo dell'esaurimento fisico e mentale. Una condizione che ha superato con fatica ma che l'ha fatta ragionare su quanto sia facile perdere il comando del proprio equilibrio mentale, in favore di uno sbilanciamento repentino.

FIVE ARE YOU KIDDING

Un post condiviso da BILLIE EILISH (@billieeilish) in data:

Billie ha confessato tutto durante un'intervista a Vogue: nel dettaglio il numero di marzo, dove appare in copertina parlando del rapporto con il mondo della musica e della pressione che si vive costantemente. Per questo comprende il gesto affrontato da Britney Spears nel 2007, quando si era spinta fino a radersi i capelli in un momento di profonda fragilità emotiva. Una condizione che avrebbe potuto affrontare anche la stessa Eilish solo un anno fa, proprio durante uno dei suoi momenti più bui. Durante l'intervista la cantante ha parlato di come la visione della situazione possa cambiare, se la si vive da fuori o direttamente sulla propria pelle: non a caso quando era solo una semplice fan non comprendeva i gesti estremi di molti artisti. Nonostante il look affascinante, la fama e la ricchezza, molti finiscono per mettere in atto situazioni all'eccesso: proprio come Britney Spears.

Ma vivere la condizione di star in prima persona le ha permesso di osservare la situazione da un altro punto di vista, in perenne lotta tra le aspettative del pubblico, dell'industria discografica e la necessità di non tradire il proprio io. La sua è stata un'esistenza a due velocità, mentre cresceva fisicamente, molto più velocemente della sua età, la mente viaggiava su un binario parallelo in linea con le tempistiche di una pre-adolescente. Da sempre in conflitto con il suo corpo e con le regole, ha trovato nella musica la giusta disciplina per gestirsi, un palco che le ha consentito di mostrare la sua arte, la sua intimità e di parlare apertamente della sindrome di Tourette, facendo cadere il velo che da sempre copre l'ancora troppo poco noto disturbo neurologico.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti

Grazie per il tuo commento