"I duchi svenduti a 99 centesimi". Pure Harry e Meghan son in crisi

"Finding Freedom" svenduto a 99 centesimi, l’avversione crescente degli inglesi, il rischio di perdere titolo e credibilità: non è un buon momento per Harry e Meghan

"I duchi svenduti a 99 centesimi". Pure Harry e Meghan son in crisi

Tempi duri per Harry e Meghan. Gli inglesi non li sopportano più, li vorrebbero perfino fuori dalla linea di successione. La sovraesposizione mediatica (cercata o meno) della coppia non ha giovato alla loro reputazione. Quando rilasciano dichiarazioni, generano polemiche infinite. Quando scelgono di non commentare o, stando alle ultime notizie, di allontanarsi da mezzi di comunicazione potenti come i social network, fanno ancora più rumore. L’ultima indiscrezione vedrebbe Meghan Markle decisa ad adottare il cognome Windsor. Una scelta che, se venisse dimostrata, darebbe il colpo di grazia alla sua popolarità alquanto traballante. Ci manca solo che i duchi diventino protagonisti di una delle prossime serie di “The Crown” come, a quanto pare, accadrà. Riusciranno, Harry e Meghan a raggiungere l’oblio? No, probabilmente. Ma lo vogliono davvero?

Meghan Markle vuole cambiare cognome?

Avrete sentito la strana notizia secondo cui Meghan Markle vorrebbe cambiare il suo cognome, adottando quello del marito, cioè Mountbatten-Windsor. All’origine di questa decisione ci sarebbe la volontà della duchessa di staccarsi completamente dalla famiglia d’origine. Se ciò accadrà davvero, avremo la prova definitiva che Meghan Markle non è una persona coerente. Lei e Harry hanno voluto la Megxit, sconvolgendo la Corona. A questo punto la storia del cognome ci appare in tutta la sua contraddizione. Se rinunciasse a farsi chiamare Markle, Meghan si avvicinerà alla royal family. Non era quel che voleva evitare? Dobbiamo pensare male? Forse la duchessa è attratta dal prestigio del cognome altisonante? Di solito i reali non lo usano, ma la situazione dei Sussex è particolare. Non sono più altezze reali, sembra che non vogliano (?) essere chiamati con il loro titolo, dunque dovranno usare un cognome. “Windsor” potrebbe essere il loro trampolino di lancio verso una sfolgorante carriera americana. A meno che non intervenga la Regina, come già successo con il marchio “Sussex Royal”. È passato un anno dalla Megxit, ma ancora non abbiamo capito chi vogliono essere Harry e Meghan.

La vita di Harry e Meghan svenduta a 99 cent

“Finding Freedom”, la biografia che doveva mettere un punto sulla Megxit, proclamare chissà quale verità sulla storia di Harry e Meghan, diventando un best seller, non ha avuto una vita editoriale tanto lunga. A soli cinque mesi dalla pubblicazione è in (s)vendita a 99 centesimi. Era partita da un prezzo notevole, 20 sterline, ma il fuoco della curiosità si è spento presto e la bomba su Buckingham Palace si è rivelata un fuoco d’artificio che, per fortuna, non ha fatto nessun danno. Anzi, forse il libro ha contribuito a sovraesporre i Sussex, saturando le pagine dei tabloid e la pazienza dei cittadini britannici.

Il principe Harry non merita la Corona

Che ci fa, ancora, il principe Harry nella linea di successione al trono? Devono esserselo chiesto i sudditi inglesi, quando hanno risposto a un sondaggio del Daily Express riguardante la sorte del duca di Sussex. Un incredibile 96% degli intervistati (6132 persone) chiede a Sua Maestà la rimozione immediata del secondogenito di Lady D. dalla rosa degli aspiranti re d’Inghilterra. Che pretese al trono può avere un principe che non vuole più essere tale? Per gli inglesi la sua figura è, ormai, "imbarazzante, impresentabile". Vuole vivere una vita da privato cittadino? Che venga pure accontentato. Harry e Meghan avrebbero anche depositato i documenti necessari per fondare una casa di produzione di film e documentari tutta loro, la Archewell Productions. Senza contare i contratti milionari con Netflix e Spotify. Dunque, che senso ha mantenere il titolo e la sesta posizione di erede al trono? Ce lo chiediamo anche noi.

Meghan prossima protagonista di “The Crown”?

Netflix ha trovato la sua “gallina dalle uova d’oro”, ovvero la royal family. Le vicende scandalose dei reali inglesi appassionano il mondo, britannici in pole position. Non è un fenomeno nuovo. Accade da sempre. Il personaggio di Lady Diana ha contribuito a riaccendere un interesse nelle faccende della Corona, mai davvero sopito dai tempi di Wallis Simpson. Ora il testimone è passato a Meghan Markle. Sembra, infatti, che i produttori di “The Crown” stiano già preparando la quinta e la sesta stagione della serie, dove dovrebbe comparire proprio la duchessa di Sussex. Qui c’è un conflitto di interessi. Harry e Meghan hanno firmato un contratto milionario con Netflix. Come verranno dipinti i loro “personaggi”. Viene almeno il dubbio che gli sceneggiatori non oseranno demolire l’immagine delle “punte di diamante” della casa di produzione. Romanzare è un conto. Edulcorare con secondi fini, invece, è ben altro.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...