Carlo Conti smentisce le indiscrezioni: "Resto alla Rai"

“Se un matrimonio va bene, perché separarsi?”, ha spiegato il conduttore, negando le indiscrezioni trapelate nei giorni scorsi su un suo futuro a Mediaset

Carlo Conti resta in Rai. Il conduttore, accostato a Mediaset nei giorni scorsi da un articolo di Giovanna Vitale per Repubblica, ha approfittato della conferenza stampa di presentazione di Ieri e Oggi (al via su Rai 3 dal 16 giugno) per chiarire il suo futuro.

Mi sono sentito un po’ tirare per la giacca in questi giorni – ha detto il presentatore – ma io che non c’entro nulla. La trattativa è normale come qualsiasi contratto del passato, ci metteremo serenamente a tavolino. Quando le parti hanno un comune intento non penso sia difficile trovare un accordo. Negli ultimi rinnovi ho già abbondantemente abbassato il compenso. Sia io che l’azienda abbiamo manifestato la volontà di continuare il matrimonio. E quando il matrimonio va bene, perché separarsi?”.

Carlo Conti smentisce Repubblica: “Rimango in Rai”

I rumors trapelati volevano Carlo Conti, in scadenza di contratto il 30 giugno, insoddisfatto per l’adeguamento salariale al ribasso e “indispettito” per le voci di un pressing dell’ad Fabrizio Salini su Alessandro Cattelan, al quale si vorrebbe affidare il Festival di Sanremo 2020. Voci che il diretto interessato ha seccamente smentito.

Spero – dice Conti – di continuare a fare tante edizioni di questo e altri programmi miei. Ho letto chiacchiere che puntualmente si ripetono allo scadere dei miei contratti. Ho abbassato i compensi negli ultimi due, ma troveremo un punto d’incontro di nuovo, tanto che stiamo facendo già i provini per Tale e Quale Show. Tutto il resto sono chiacchiere. Poi, come diceva un mio illustre concittadino, del doman non v’è certezza”.

Qui – conclude il conduttore – ho anche automobili che vanno forte: La Corrida, I migliori anni, Ieri e Oggi oltre ai Music Awards che faremo a Verona, e L’eredità. Mediaset si è fatto vivo, ma non solo. Quando uno è sul mercato, è normale. Poi è il mercato che in effetti decide il valore dell’artista”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.