Caso Depp-Heard, sospeso processo per diffamazione contro il The Sun

Il tabloid inglese aveva accusato Johnny Depp di aver picchiato la sua ex moglie, Amber Heard. Ha a sua disposizione diverse prove

La diatriba tra Johnny Depp e la sua ex moglie, Amber Heard, sembra non avere fine. Dopo la pubblicazione dell’ultimo audio, in cui l’attrice si scusa per aver colpito il marito, la situazione sembra essersi addirittura ribaltata. Approfittando di questo periodo di stop generale per il coronavirus, l’Alta Corte di Londra ha deciso di sospendere il processo di diffamazione contro il The Sun, che aveva accusato Johnny Depp di violenza domestica nei confronti dell'ex compagna. Il giudice Nicol si prenderà questo tempo per analizzare le prove controverse. La notizia è riportata sul Daily Mail.

La storia

Nel 2016 Amber Heard ha annunciato di voler divorziare dall’attore, dopo soli 15 mesi di matrimonio. Lo ha accusato di aver subito abusi fisici e mentali ed è riuscita a ottenere un ordine restrittivo nei suoi confronti. La carriera di Depp ha subito una battuta d’arresto, in quanto molti membri dello spettacolo gli hanno voltato le spalle. Dopo poco la firma del divorzio, l’attrice ha pubblicato un editoriale sul Washington Post, dove è tornata ad accusare Johnny Depp. L’attore, allora, è intervenuto legalmente e ha denunciato per diffamazione la sua ex moglie e diverse testate, tra cui il The Sun, che erano dalla parte di Amber Heard.

Proprio la prossima settimana, sarebbe partito un processo a Londra per raccogliere ulteriori prove. Oggi si è svolta l’udienza preliminare, ma Johnny Depp ha deciso di rimanere nel suo castello in Francia, mentre l’avvocato Jenny Afia era in aula a rappresentarlo. Amber Heard, invece, si è dimostrata disponibile a prendere il primo volo sfidando anche la paura del contagio da Covid-19. "Per quanto Depp voglia essere qui di persona lunedì, non sarà in grado di partecipare, a causa della grave situazione in Francia - ha dichiarato il legale-. Il signor Depp non considera il caso tanto importante quanto lo è per lui, più importante della salute e del benessere di tutti gli altri".

Ma diverse persone non sembrano essere d’accordo e trovano che l’assenza di Johnny Depp per il Coronavirus sia una scusa. Adam Wolanski, Qc della News Group Newspapers, che possiede il The Sun, è assolutamente convinto che Johnny Depp ha sempre sfruttato il suo potere fisico, finanziario e professionale per mettere in imbarazzo e molestare Amber Heard. Una prova per lui potrebbe essere il fatto che l’attrice sarebbe corsa in Inghilterra pur di chiudere la faccenda per sempre, a differenza di Depp che sembra voler allungare questa agonia. Inoltre, il Daily Mail riporta dei messaggi che l’attore avrebbe inviato all’ex fidanzato di Lady Gaga, Christian Carino, e a sua sorella in cui dichiarava di voler rovinare per sempre la carriera della ex moglie. "Amber chiede l’umiliazione globale", recitava un sms. Oppure: "Voglio che venga sostituita in quel film di WB (Warner Bros, ndr)". Probabilmente riferito a quando la Heard ha recitato nel film "Aquaman".

Queste prove ribalterebbero ancora una volta la situazione, riportandola al punto di partenza. Chi avrà ragione? Chi è la vittima e chi il carnefice? Non è dato saperlo, almeno fino alla fine della pandemia.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.