Dopo alti e bassi, Claudio lascia Sabina: "Ecco cosa è successo fra noi"

Dopo essere usciti insieme da Uomini e Donne, Claudio Cervoni e Sabina Ricci hanno annunciato la fine della loro frequentazione. Ecco i motivi che li hanno spinti a dirsi addio

Uomini e donne, Claudio lascia Sabina: "Ecco cosa è successo fra noi"

Lo scorso marzo Claudio Cervoni e Sabina Ricci avevano scelto inaspettatamente di lasciare Uomini e Donne insieme. Tuttavia, dopo aver provato a vivere la loro storia lontano da riflettori e occhi indiscreti per alcuni mesi, qualcosa tra loro non ha funzionato. Secondo quanto afferma Claudio il problema di fondo è stata un’incompatibilità caratteriale che, dopo un periodo di riflessione, lo ha portato alla decisione di mettere un punto alla loro storia. Una decisione inaspettata, che ha sorpreso davvero tutti. Nonostante ciò, il cavaliere oggi è deciso ad andare avanti nella sua vita, senza perder tempo a rivangare momenti del passato che – seppur preziosi – sono solo ormai ricordi.

Come è nata la sua partecipazione a Uomini e Donne?

"È iniziato tutto per gioco da una banalissima scommessa con una mia amica. Tutto pensavo tranne che mi chiamassero.... e invece! All’inizio avevo paura di non sentirmi a mio agio ma poi, convinto anche dalla redazione, mi sono fatto coraggio e mi sono cimentato in questa esperienza".

Quanto conosceva questo programma di dating?

"In realtà un po' lo conoscevo, anche perché viene trasmesso in un orario per me comodo. Tuttavia, sentivo estraneo a me il fatto di parteciparvi in prima persona, senza sapere quindi cosa mi sarei potuto aspettare".

Come hanno reagito i suoi figli quando l’hanno vista in televisione?

"All’inizio mia figlia ci scherzava un po' sopra prendendomi in giro, mentre il maschietto invece non ha fatto neanche una piega. D’altronde non seguendo direttamente il programma, l’hanno presa davvero in modo molto tranquillo".

Come è nata la frequentazione con Sabina?

"È stata lei a volermi conoscere lasciandomi il suo numero. Ricordo che lì per lì non l’ho preso, prendendo invece quello di Alessandra, con la quale mi sono solo preso un caffè. Ho poi continuato a incrociarmi con Sabina e quindi mi sono deciso a segnarmi il suo contatto".

Cosa l’ha colpita di lei all’inizio?

"Senza dubbio inizialmente il fattore estetico. Anche all’interno del programma, ho sostenuto infatti più volte che per far funzionare una storia ci debba essere tutto, sia a livello interiore che esteriore. Quindi inutile dire che per me il piacersi conta davvero tanto".

Ad un certo punto, però, la vostra conoscenza è stata messa in stand-by, perché?

"È come se mi fossi sentito messo alle strette, avevo paura di impegnarmi e quindi la mia prima reazione è stata quella di fuggire. Non mi sentivo pronto per legarmi perché in quel momento non provavo quel coinvolgimento così forte da spingermi a intraprendere un percorso con lei".

E poi cosa è successo?

"Semplicemente mi è mancata e sono tornato sui miei passi ricercandola. Così, alla fine, siamo usciti insieme".

Lontano dalle telecamere, cosa non ha funzionato tra voi?

"Nonostante abbiamo passato dei momenti bellissimi insieme, abbiamo dei caratteri incompatibili. C’erano alcuni aspetti che a me davano fastidio e non ce la facevo proprio a passarci sopra. Se non riuscivo a superarlo dopo solo un paio di mesi di frequentazione, come avrei potuto dopo anni?".

Può essere più specifico?

"Caratterialmente lei è molto irruenta. Lei stessa si è definita passionale, ma il modo che aveva di esternare le sue emozioni era molto duro e questa cosa mi dava molto fastidio. Questo ci ha portato a discutere più e più volte e, dopo essermi preso del tempo per riflettere, anche a causa di alcuni gravi problemi in famiglia, ho deciso di interrompere questa storia".

È proprio sicuro che in futuro non le darebbe un’altra possibilità?

"No, non riuscirei perché c’è una grande incompatibilità di fondo tra di noi. Siamo semplicemente troppo diversi e non ‘cozziamo’ bene insieme".

Tutto sommato, però, vi siete lasciati in modo piuttosto pacifico, corretto?

"Per lei provo una grande stima, anche se qualcosa non è proprio andato come doveva andare. Lei ha infatti fatto una sorta di diretta dove ha rilasciato il suo punto di vista, dicendo qualcosa di troppo e su cui non sono d’accordo, ma va bene così. A volte è meglio lasciar sfogare gli altri senza replicare e guardare semplicemente davanti a sé".

Con il senno di poi, crede davvero che in un programma come Uomini & Donne si possa trovare l’amore?

"La redazione dà tutti gli strumenti necessari per poter trovare la propria anima gemella, poi è però tutto molto relativo, c’è chi lo trova e chi no".

Riparteciperebbe al programma?

"Assolutamente sì, è stata una bellissima esperienza! Per il resto vado avanti con la mia vita di sempre e non pretendo di avere un futuro in televisione, anzi. Sono infatti molto consapevole di non avere alcun talento particolare – non canto, non ballo, non recito – ma mai dire mai!".

Oggi, alla sua età, cosa cerca in una donna?

"A dire il vero non ho un ideale preciso di donna, è il dettaglio che per me fa la differenza. Sul fronte dell’età, invece, sono aperto a frequentare anche donne più giovani di me – ma chiariamolo subito - dai 40 in su. Tuttavia, ad essere sincero, preferirei che avesse già dei figli e con un vissuto importante per sentirmi più in sintonia con lei".

Commenti