Coronavirus, William vuole tornare a pilotare le eliambulanze

Il Principe William vuole tornare a pilotare le eliambulanze per aiutare la popolazione britannica contro il coronavirus: da tempo il duca ha questo desiderio

Il Principe William vuole essere in prima linea nella lotta al coronavirus.

Il secondo in linea di successione al trono britannico ha infatti espresso il desiderio di tornare a pilotare le eliambulanze per “fare la sua parte”, in un momento tanto particolare per la sua nazione e per il mondo.

Come riporta il Sun, la scelta del duca di Cambridge giunge in un momento molto particolare: le morti per il virus sono passate da 180 a 1.408 e i membri della Royal Family sono in un certo senso tutti lontani dai propri doveri reali.

A partire dalla Regina Elisabetta II e dal Principe Filippo di Edimburgo, che sono via da Londra e in quarantena, appartenendo a una categoria a rischio, quella degli anziani. Il Principe Carlo è appena guarito dopo essere stato contagiato dal coronavirus e comunque ha bisogno di alcuni giorni per recuperare completamente la salute, mentre il Principe Andrea è stato allontanato dagli impegni ufficiali per la sua presunta amicizia con Jeffrey Epstein, il magnate che si è suicidato in carcere lo scorso agosto dopo essere stato accusato di sfruttamento della prostituzione a abuso di minore.

Infine anche Meghan Markle e il Principe Harry sono fuori dai giochi: da oggi la Megxit diventa operativa e i duchi di Sussex non saranno più membri senior della Royal Family, a meno di una revisione dell’accordo tra le parti. In altre parole, William e Kate Middleton in questo momento stanno tenendo le redini della famiglia reale britannica.

Tra il 2015 e il 2017, il duca di Cambridge ha volato sulle eliambulanze e ora ha affermato di voler tornare in cabina. Già all’inizio del mese, durante una visita in un call center del servizio sanitario nazionale del Regno Unito, ha rivelato quanto gli mancasse lavorare in quel campo e avere l’opportunità di salvare la vita alle persone.

Una fonte anonima ha spiegato come William sappia che l’intero Paese stia facendo la sua parte e il Principe vuole aiutare. È però un po’ complicato: il duca stava già da tempo addestrandosi per fare tutt’altro mestiere, ossia il Principe di Galles quando Carlo salirà al trono. E anzi, se la Regina dovesse essere molto longeva, già in capo a un anno William dovrebbe aiutare il padre in molti impegni pubblici, poiché Carlo dovrà essere di supporto alla sovrana, secondo quanto stabilito da una norma della stessa Elisabetta qualora dovesse essere sul trono oltre i 95 anni.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Redfrank

Lun, 13/04/2020 - 12:41

ma si........lasciatelo andare...........è l'unica occasione di gauadagnare qualcosa facendo un lavoro...................pure si annoia ad incassare milioni senza fare nulla..................