Dall'omicidio del padre ad Atomica bionda: l'evoluzione di Charlize Theron

Atomica bionda è il film che ha confermato la scelta di Charlize Theron di dedicare la sua carriera ai film d'azione dopo essere stata per anni la femme fatale piena di fascino e bellezza

Dall'omicidio del padre ad Atomica bionda: l'evoluzione di Charlize Theron

Atomica bionda è il film di David Leitch con Charlize Theron che andrà in onda questa sera alle 21.20 su Italia 1. La pellicola è tratta dalla graphic novel dal titolo The Coldest City, scritto da Antony Johnston e illustrata da Sam Hart, che negli Stati Uniti è uscito nel 2012. Inoltre Atomica bionda è stato il film che ha sancito il successo di Charlize Theron come attrice del cinema action.

Atomica bionda, la trama

Lorraine Broughton (Charlize Theron) è una spia e un agente segreto dell'MI6, l'agenzia di spionaggio estero del Regno Unito. La sua nuova missione la conduce a Berlino: l'anno è il 1989 e il muro che divide in due la città sta per crollare, sancendo anche un cambiamento non solo nell'asse politico europeo, ma anche nelle alleanze tra le superpotenze. Lo scopo della donna è quello di recuperare una preziosissima lista su cui sono scritti i nomi di tutti gli agenti in azione, insieme ai loro affari. Per svolgere questa missione, Lorraine è chiamata a collaborare con David Percival (James McAvoy), l'agente della sede di Berlino. Mettendo insieme le loro capacità e la loro esperienza i due cercheranno di abbattere una minaccia che potrebbe mettere a repentaglio l'interno universo dei servizi segreti e non solo.

Il passato cruento di Charlize Theron

Atomica bionda è un film che si poggia quasi interamente sulla capacità di Charlize Theron di apparire credibile in un ruolo d'azione. L'attrice sudafricana, infatti, sembra aver dato una svolta alla sua carriera in ambito cinematografico, specializzandosi sempre di più in ruoli che mettessero in evidenza non tanto la sua bellezza, quanto la sua capacità di reagire alle avversità. Charlize Theron, in altre parole, ha cominciato a scegliere parti di donne forti, coraggiose, che non erano da meno agli uomini nemmeno sul fronte dei combattimenti corpo a corpo. D'altra parte Charlize Theron ha dimostrato di essere una donna profondamente coraggiosa anche fuori dallo schermo.

Come viene ricordato in una video intervista di 60 Minutes Australia, Charlize Theron aveva solo quindici anni quando assistette all'omicidio del padre: la ragazzina, infatti, vide sua madre sparare e uccidere suo padre. Charles Theron era un alcolizzato e quando tentò di aggredire la moglie Gerda Theron si difese e lo uccise: l'omicidio venne archiviato come legittima difesa. Riguardo quanto accaduto nella sua casa di Johannesburg, Charlize Theron ha detto: "È qualcosa che è successo tanto tempo fa. Il motivo per cui è sempre così fastidioso parlarne è perché mi sembra che la gente voglia che sia questo a definirmi. E forse il motivi per cui mi sento così serena a riguardo, vivendolo in modo così salutare, è perché non permetterò mai a qualcosa del genere di definirmi".

Da Woody Allen ad Atomica Bionda: l'evoluzione cinematografica di Charlize Theron

Charlize Theron ha iniziato la sua carriera nel mondo dello spettacolo come modella: il salto sul grande schermo, dopo alcune prime parti, arriva nel 1998 quando interpreta una donna sensuale e bellissima per Woody Allen in Celebrity. Negli anni successivi l'attrice si specializzò in ruoli dove al centro dell'attenzione c'era sempre la sua bellezza: è stata la moglie di Johnny Depp in The Astronaut's Wife e una donna alle prese con un crollo emotivo in Le regole della casa del sidro. Ruoli drammatici in cui Charlize Theron ha potuto affinare la sua arte recitativa, ma che sembrava in qualche modo incastrarla in un determinato tipo di ruolo.

La svolta è avvenuta nel 2003 quando Charlize Theron ha preso parte a due pellicole che hanno avuto il potere di ribaltare la sua carriera. La prima è Monster, nella quale l'attrice interpreta Aileen Wuornos, una donna realmente esistita che passò dall'essere una prostituta al diventare una serial killer. Per questo ruolo Charlize Theron rinunciò alla sua bellezza, accettò protesi e trucco che la trasformarono e, alla fine, riuscì a vincere un premio Oscar per la sua interpretazione.

La seconda pellicola che rimane importante nella carriera dell'attrice è The Italian Job, in cui recitava al fianco di Mark Wahlberg e che rappresentava una prima incursione nel genere action. Una scelta che poi si concretizzò del tutto nel 2015 quando Charlize Theron accettò di diventare Furiosa, la protagonista del film Mad Max: Fury Road. Dopo questa interpretazione Charlize Theron accettò il fatto che la sua carriera avesse preso tutt'altra direzione rispetto agli esordi. Arrivò così ad Atomica bionda e ad altre pellicole puramente d'azione, come la saga di Fast & Furious e The Old Guard, quest'ultimo disponibile su Netflix.