Detto Fatto sospeso dalla Rai: ma va in onda la replica delle donne in lingerie

Il curioso caso di Detto Fatto, sospeso per un tutorial considerato sessista, ma al mattino vanno in onda le repliche con le sfilate in lingerie

A Viale Mazzini è scoppiato il caso Detto Fatto. Il programma di Bianca Guaccero, in onda nel primo pomeriggio su Rai2, è stato messo alla gogna per un tutorial che spiegava come fare la spesa in modo sexy. Il fatto è accaduto nella giornata di martedì 24 novembre ma la bomba è esplosa solo ieri, nel giorno della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, scatenando un'onda lunga di polemiche e di commenti indignati.

Dall'ambito televisivo, la polemica si è addirittura spostata in ambito politico, con le esternazioni indignate di personaggi di primo piano, come Laura Boldrini. In un primo tempo sono arrivate le scuse del direttore di rete, Ludovico Di Meo, poi quelle dell'amministratore delegato Rai, Fabrizio Salini, che ha comunicato la sospensione immediata del programma in attesa di nuove indicazioni. Ma questa mattina i telespettatori più attenti non hanno potuto fare a meno di notare un dettaglio particolare, come segnalato anche da Affaritaliani nell'articolo di Marco Antonellis.

La decisione di sospensione è stata con effetto immediato a poche ore dalla messa in onda della puntata di ieri di Detto Fatto, che a causa del question time sarebbe dovuta iniziare alle 15.50. Al momento, il programma di Bianca Guaccero è sospeso fino a domani e il ritorno in onda è previsto per lunedì 30 novembre, ma non è escluso che possa essere chiuso definitivamente. Intanto, la Rai ha eliminato dal suo portale la puntata incriminata e sono stati rimossi i video da alcuni profili social più in vista, come quello di TrashItaliano dal quale è partito tutto. Al di là di questo, a fronte di una reazione così radicale da parte dell'azienda, l'azienda ha comunque scelto di mandare in onda questa mattina alle 5.30 la replica della puntata del 19 novembre. Non una replica normale, bensì quella di una puntata in cui alcune modelle sfilavano in lingerie seducente con il sottofondo musicale di Nove settimane e mezzo. Per coerenza, vista la sospensione, si sarebbe dovuta annullare anche la replica mattutina, almeno questo è quello che sostengono gli utenti che si sono accorti della messa in onda, tanto più una in cui le donne sono utilizzate come manichini di biancheria intima.

"Un episodio gravissimo, che nulla ha a che vedere con lo spirito del Servizio Pubblico e con la linea editoriale di questa Rai. Ovviamente ho avviato un’istruttoria per accertare responsabilità e stiamo facendo valutazioni sul futuro di questo programma", ha affermato ieri l'amministratore delegato Rai. Da diverse parti, però, sottolineano come in Rai si siano accorti di cosa sia andato in onda in un programma pomeridiano solo dopo le segnalazioni social.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ghorio

Gio, 26/11/2020 - 13:11

Ma non si sta esagerando su questa trasmissione, anche da parte dei giornali, addirittura qualcuno con commento in prima pagina? Non vedo questo tipo di trasmissione, ma sinceramente , se ci facciamo impressionare dai tacchi alti per fare la spesa, le tv , non solo quella pubblica, dovrebbero chiudere le trasmissioni.

susyserra

Gio, 26/11/2020 - 15:38

Il sessismo non c'entra niente. Il programma, di per sè, è un contenitore pieno di nulla assoluto, andrebbe sospeso per quello, non perchè mostra belle ragazze in abbigliamento discinto. Diciamo la verità, agli italioti in questo momento è vietato distrarsi, devono pensare 24 ore al giorno al virus, tremare di terrore al pensiero di uscire di casa, farsela sotto all'idea di mandare i figli a scuola. Il regime sanitocratico non può permettere che qualcuno pensi che ci siano ancora motivi validi, a parte la mera sopravvivenza, per uscire di casa. Il bello e il divertimento devono essere aboliti. Dove sono quelli che piagnucolavano perchè in america volevano abbattere le statue? Qui il governo sta abbattendo direttamente la fantasia!

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Gio, 26/11/2020 - 15:51

Per favore, non definite Laura Boldrini come "personaggio di primo piano". PER FAVORE.

lolafalana

Ven, 27/11/2020 - 10:29

E' mai pensabile che tra il "politicamente corretto" e i condizionamenti imposti da religioni aliene ci si stia "islamifemministizzando" non riuscendo più a ridere di una stupidaggine ironizzante? Tempi bui, tempi tristi, tempi pesanti, tempi da schiavi, tempi da transumanesimo, bisogna togliere i social dalle mani dei beoti...

Ritratto di cicopico

cicopico

Ven, 27/11/2020 - 10:44

e uno deve pagare il canone per simili programmi?che degrado siamo arrivati....

ulio1974

Ven, 27/11/2020 - 11:38

curioso: si definisce "sessista" un programma del genere condotto da una donna.