La Leotta ci inguaia con la Turchia, Speranza fa piovere: i meme della settimana

I meme del web più irriverenti della settimana prendono di mira l'inviata sportiva, il ministro Speranza e il fantomatico coprifuoco

La Leotta ci inguaia con la Turchia, Speranza fa piovere: i meme della settimana

Se il web potesse parlare lo farebbe per meme, sicuramente! Se non è il coprifuoco, è Speranza. Se non è Diletta Leotta, è Grillo oppure tizio, Caio o Sempronio. Qualcuno o qualcosa a farci ridere riesce sempre. Non tanto per la vicenda o il personaggio in sé (dei quali, pardon, faremmo anche a meno) quanto per la pungente ironia che scatenano.

E Diletta Leotta, diciamoci la verità, c'ha messo del suo a dare il "la" ai burloni del web. Il suo post Instagram nel quale si difende dal gossip spazzatura - in nome del "quanno ce vo' ce vo' " - le è tornato indietro come un boomerang. Diletta ha detto basta alle fake news che la riguardano: "Per amore di mia nonna, che a ottant’anni crede, sbagliando, a tutto quello che scrivono i giornali". Ma lei pare averle replicato già ai tempi di Sanremo: "Diletta, bella de nonna, s'è scaricato l'amplifon". Non vedo, non sento, non parlo. Ok di flirt e presunti tradimenti non parliamo, ma che vogliamo dire della relazione con l'attore Can Yaman? L'italiana tra l'americano (è stata paparazzata con il vice presidente della Roma) e il turco, roba da incidente internazionale (o da barzelletta?). E infatti sul web si scherza: "A rischio i rapporti Italia - Turchia". Già prima non tirava aria di aperitivi, figuriamoci ora.

E che dire del coprifuoco. La parola più citata, odiata e sfankulata nell'etere. Vuoi non farlo qualche meme sul tema affinché i posteri ricordino questo nostro grande calvario?!? La più tirata in ballo (è da ballare c'è poco) è Cenerentola. Almeno a lei era andata di lusso: il rintocco era alla mezzanotte. A noi tocca due ore prima, perché si sa che il virus ha le fregole serali: "Principe, mò te devo saluta' che alle 22 comincia er Covid". Ma come, replica lui inseguendola sulle scale, "neanche il tempo di provasse la scarpetta?". Allora sei di coccio: "Nun faccio in tempo a falla!". Chi glielo dice alla bella Cenerentola che per la pipì c'è sempre l'opzione cespuglio (lo mette a disposizione Vissani). Però, aspetta. Aspetta! Vuoi vedere che la fata turchina ha fatto la magia? "Famo dieci e un quarto già pigiamati?", interviene Mario Draghi in conferenza stampa.

E poi c'è lui. Roberto Speranza che dal magico mondo dei cartoni animati ci catapulta in quello delle comiche. Da oltre un anno il web è invaso di "speranza" (vana) e con le ultime vicende, che lo vedono protagonista, pare che di lui non riusciremo a liberarci neppure virtualmente. E allora vai con le sue perle: "Riapriremo solo le spiagge all'aperto". Peccato che il ciel non ci aiuti: piove e fa freddo. I ristoranti di mezza Italia hanno riaperto tra le polemiche. E lui che fa? "Ti prego fai piovere". Argh! "Mannaggia domani c'è sole a palla". Gulp! Che sia un messaggio subliminale del popolo del web per dirgli di darsi alla meteorologia accantonando la politica? Vallo a sapere.

Commenti