Diodato: "Sono un grande fan di Mediterranea"

Diodato a Propaganda Live ha ammesso di essere sostenitore e fan della ong Mediterranea, come già dimostrato con la foto con indosso la t-shirt dell'organizzazione che recupera i migranti in mare

Diodato: "Sono un grande fan di Mediterranea"

Una settimana fa, Diodato vinceva la 70esima edizione del festival di Sanremo con la sua Fai rumore, canzone in pieno mood sanremese che ha scatenato il gossip su una presunta relazione tra il cantautore di Taranto e la sua collega Levante. Gossip e polemiche per Diodato a Sanremo, attaccato da alcuni esponenti di destra perché sostenitore attivo della ong Mediterranea.

Poco prima della proclamazione, è stata la stessa organizzazione a pubblicare sul suo profilo uno scatto del cantautore con indosso una maglia promozionale di Mediterranea. "Anche stasera tifiamo chi sta dalla parte giusta", ha scritto con orgoglio la ong, impegnata nel Mediterraneo nel soccorso in mare dei migranti. Ma scavando nel passato di Diodato, emerge anche un altro elemento significativo del pensiero dell'artista, che meno di due anni fa aderì alla campagna di Rolling Stones "Noi non stiamo con Salvini." La rivista specializzata di musica chiamò a raccolta gli esponenti del panorama artistico e intellettuale italiano e realizzò una copertina di rottura e di protesta contro le politiche promosse dall'allora ministro dell'Interno contro l'immigrazione clandestina.

Diodato, che artisticamente è uno dei cantautori più apprezzati del nostro Paese, espresse pubblicamente così il suo dissenso nei confronti di Matteo Salvini."Dovremmo diffidare di chi dice di voler avvicinare la politica al popolo e lo fa passando per la strada più breve, la più facile, quella tracciata dall'odio, abbassandola al livello degli istinti. Rendendola spesso cabaret, numero di magia da quattro soldi, di quella che ormai non si preoccupa neanche di nascondere il trucco", disse commentando la sua adesione.

Ora, il vincitore di Sanremo è intervenuto a Propaganda Live su La7, ospite di Zoro, dove ha commentato il dubbio sollevato da un parlamentare leghista, che ha ipotizzato che la sua vittoria fosse merito delle ong. Come spesso accade, Zoro ha ironizzato sulle parole di Edoardo Ziello ma Diodato non si è nascosto dietro un dito e ha confermato la sua vicinanza alla ong. "Sono un grande fan di Mediterranea e se questo è avere un pensiero 'sinistro' per me va bene così", ha detto il vincitore di Sanremo in risposta a quanto detto dal deputato.

Matteo Salvini, quindi, ci aveva visto lungo prima dell'inizio del festival di Sanremo, quando fece la sua previsione durante una diretta Facebook: "Hanno già deciso che a Sanremo vinceranno tutti quelli politicamente corretti e di sinistra." Parole che si sono rivelate azzeccate, soprattutto alla luce di quanto detto da Diodato nel corso della sua partecipazione a Propaganda Live.