"Le do una sberla che le cavo i denti". Furia Ricciarelli

Katia Ricciarelli non risparmia nessuno e al Grande fratello vip attacca le altre concorrenti, su tutte Miriana Trevisan, ma anche le "minorenni"

Katia Ricciarelli - Mediaset
Katia Ricciarelli - Mediaset

I nervi sono a fior di pelle dentro la casa del Grande fratello vip. Katia Ricciarelli, che per età e per storia professionale è considerata come il simbolo di questa edizione, si è piuttosto risentita pr la nomination ricevuta da Miriana Trevisan. Agli occhi del soprano, la showgirl si sarebbe macchiata di atto di lesa maestà nei suoi confronti, che finora non era mai stata nominata pubblicamente. Tuttavia, la Trevisan non è stata l'unica a finire nel mirino della Ricciarelli, che nelle ultime ore ha sparato a zero su diverse coinquiline della Casa, contribuendo ad alimentare un clima di pesantezza tra i suoi compagni.

Contro Miriana Trevisan, inoltre, Katia Ricciarelli si era già espressa in puntata con toni piuttosto coloriti. Tra le due i rapporti sono ai minimi termini a causa di alcune accuse mosse dal soprano alla showgirl per il suo rapporto con Nicola Pisu. "Bugiarda, le tiro una scarpa in testa e gliela buco", ha sbottato la concorrente, per poi rincarare la dose mentre si intratteneva in alcune chiacchiere con Alex Belli e Patrizia Pellegrino. Le sue parole sono state ancora più volente rispetto alle esternazioni precedenti: "Non alza neanche gli occhi perché se viene qua, guarda, le do una sberla che le cavo i denti". La rabbia di Katia Ricciarelli contro Miriana Trevisan è forte: "Io quando chiudo, chiudo e basta, ho aperto tre volte. Basta".

Oltre che contro l'ex del cantante Pago, la soprano sembra avere il dente avvelenato con molte altre donne presenti nella Casa. Tra i motivi del'ira di Katia Ricciarelli c'è la cena organizzata da alcune delle ragazze, che hanno chiesto agli altri coinquilini di allontanarsi dalla cucina e di ritrovarsi a tavola quando tutto sarebbe stato pronto. Una richiesta che ha mandato su tutte le furie la soprano: "Disturbiamo se stiamo qui? Non ho capito. Non cominciamo a fare queste sciocchezze, non siamo bambini, io mi prendo la mia pizza e vado là. Sono stanca di essere trattata come alla mensa del parroco". In un atto di ribellione, quindi, la Ricciarelli ha preso il suo piatto e se ne è andata borbottando: "Si sono montate la testa adesso, le mando a fare in culo. Non si può andare avanti così, non possiamo essere dominati dalle minorenni, per vedere i sorrisetti che si fa quella cogliona insieme a Clarissa. Lo odio".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti