Donatella Rettore choc: "Non morirò, almeno non subito"

Dal suo profilo Instagram, Donatella Rettore torna ad aggiornare i suoi fan sul suo stato di salute dopo gli interventi per combattere un tumore: "Mi hanno detto che non morirò, almeno non subito. Battaglia vinta"

Mentre il paese sta affrontando l'emergenza sanitaria legata al coronavirus, Donatella Rettore sta combattendo la sua battaglia personale, ma altrettanto drammatica: quella contro il tumore.

Alcune settimane fa, sui suoi profili social, la cantante aveva rivelato le difficoltà che stava attraversando: "Ve lo dico, tanto in mezzo alla bufera sarà solo un tuono in più. Mi hanno operato all'IOV, Istituto Oncologico Veneto, ieri hanno avuto il risultato dell'esame istologico e... non va bene. Mi debbono rioperare in fretta". In quell'occasione la donna aveva mostrato tutta la sua forza e generosità quando aveva chiesto ad amici e conoscenti di tutelare il marito Claudio e di non subissarlo di telefonate, poiché già profondamente scosso.

Nell'affrontare il secondo intervento in pochi giorni, Donatella Rettore aveva potuto contare sul calore del suo pubblico che la aveva inondata di messaggi di vicinanza: "Ho sentito intorno a me tantissimo affetto e amore, non credevo siete stati meravigliosi. È stato spiazzante".

Intrecciando la sua guerra personale con quella che sta affrontando il nostro paese, l'iconica cantante aveva sentenziato: "Adesso, più di prima, abbiamo bisogno d'amore specialmente di darlo. Stiamo cambiando, eravamo al top per odio e cattiveria. Love&Peace".

Ora Donatella Rettore è tornata ad aggiornare il pubblico sul suo stato di salute, con una notizia - almeno in parte - positiva. L'artista veneta sembra intravedere uno spiraglio di luce nel suo percorso di recupero fisico: "Mi hanno detti che non morirò... Almeno non subito". "Quella battaglia l'abbiamo vinta", aggiunge soddisfatta e rasserenata.

Nell'ultimo post pubblicato, Rettore ha anche voluto ringraziare lo staff medico che si è preso cura di lei durante questa difficile battaglia: "Grazie al dottor Mora e al suo team, che non metterò mai di ringraziare". Ripensando ai suoi giorni più bui, Donatella esprime gratitudine per quella che ha vissuto come una "guerra nella guerra": "Non è stato facile, perché eravamo circondati da un'altra guerra! Grazie al dottor Avventi, sempre premuroso e rassicurante. Allo Iov tutto, vi voglio bene e sempre riconoscente".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.