La doppia vita di Imma Pirone: "Recito in Un Posto al Sole e faccio le pulizie"

L'attrice di Un Posto al Sole, Imma Pirone, racconta le umili origini e spiega che, dopo la morte del padre, aiuta la mamma nella ditta di pulizie a conduzione familiare

Interpreta Clara, una cameriera che seduce Gabriele Palladini nella storica soap opera di Rai 3 Un Posto al Sole, ma l’attrice Imma Pirone non è del tutto estranea al lavoro che conduce il suo personaggio.

32enne di Torre Del Greco, la Pirone coltiva da sempre il sogno della recitazione e grazie alla fiction Rai sta avendo la possibilità di farsi conoscere dal grande pubblico. La sua è la storia di una ragazza che, pur provenendo da una famiglia umile, è riuscita a realizzare il suo sogno con fatica e tenacia, senza mai dimenticare le origini e tenendo bene a mente che ogni lavoro è dignitoso.

La danza era il mio sogno e non avrei voluto fare altro. Però lasciai. Mi diplomai come ragioniera mentre aiutavo ancora in famiglia. Poi le prime sfilate, le prime foto – ha raccontato la Pirone a Il Mattino - . Ho dovuto smettere perché un giorno mi hanno chiamato per il pagamento della retta e per dirmi dei costi successivi. Io non sapevo come dirlo a casa. Alla fine, a mio padre, per non dargli dispiacere, dissi che mi ero stancata di ballare”. Il padre al quale era molto legata, però, è venuto a mancare e per alleviare il peso della sua assenza, l’attrice ha deciso di aiutare la madre nell’impresa di pulizie a conduzione familiare.

È una piccola impresa di pulizie a conduzione familiare. Con la morte di mio padre, la manda avanti solo mia madre, che però si affatica molto – ha raccontato - . È un lavoro duro. Io non ce la faccio a vederla così stanca, soprattutto man mano che passano gli anni, e ogni volta che posso vado con lei nei condomini e la aiuto a pulire”. Nulla di cui vergognarsi per Imma Pirone, che fa questo lavoro “a testa alta” perché “umile e dignitoso”. Anzi, mentre pulisce con la mamma scale e androni, molti condomini la riconoscono e le chiedono un selfie.

Molti in verità conoscono già la storia della mia famiglia e mi seguono da anni, nei vari progressi. Sono tutti contenti dei successi e sono anche contenti di vederci ancora così uniti in famiglia – ha aggiunto ancora - . Io ho tanti sogni ma la testa è ben salda sulla testa. Vivo con mia madre e mia sorella a Ercolano, mi sento torrese per Dna e sangue, sogno il cinema, la recitazione, sono pronta a qualunque sacrificio ma la mia famiglia non la mollo”. Ed è proprio la famiglia il punto di forza della Pirone. “Abbiamo sempre vissuto in povertà ma con dignità. Mio padre e mia madre, pulendo le scale nei condomini, hanno portato avanti la famiglia – ha detto con orgoglio - .Con fatica, chiaramente. Ma ci hanno insegnato a non mollare. Quando mio padre si è ammalato e poi è mancato, nove anni fa, ci siamo messi tutti insieme ad aiutare”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.