Fazio, Emma, Arisa: i retroscena svelati del Festival

La gelosia del conduttore, Arisa che licenzia la sua adetta stampa e Emma che affronta le critiche sui suoi look: quello che ancora non sapete su Sanremo

"L'ho intervistata prima io". Suona un po' così la polemica tra Carlo Conti e Fabio Fazio per le domande rivolte a Samantah Cristoforetti, l'astronauta italiana nello spazio.

Il 7 febbraio la prima intervista è quella di Fazio a "Che tempo che fa". Dopo arriva Carlo Conti che, per una questione tecnica, registra il contributo e finge la diretta durante il Festival.

Fazio, a questo punto, specifica via che da lui però era tutto live. Conti fa più ascolti... Insomma: è solo una questione di orgoglio o anche di share?

Ma non sono solo questi i retroscena al vetriolo di Sanremo: pare che Emma non abbia vissuto bene le critiche sui suoi look all'Ariston. Dopo due giorni di Festival lo stylist molla la cantante. Francesco Scognamiglio, che l’ha vestita la prima sera, la vede in tv e specifica: "Emma era vestita Scognamiglio solo la prima puntata".

Infine Arisa che, per evitare un conflitto di interessi, ha licenziato la sua addetta stampa perché aveva stretto troppa amicizia con la collega di co-conduzione Emma.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

carlo5

Lun, 16/02/2015 - 19:37

Ma chissenefrega

Ritratto di giovanni pellicane

giovanni pellicane

Lun, 16/02/2015 - 20:49

Conti ha capito che Sanremo e una Buffonata, difatti ha rifiutato di condurla l'anno prossimo. speriamo che nessuno accetti, cosi ci leveremo di torno questa schifezza di Festival.

Ritratto di gammasan

gammasan

Lun, 16/02/2015 - 21:07

Ma chissenefrega: è quello che dico anche io!

Accademico

Mar, 17/02/2015 - 05:43

Questo cosiddetto "festival" è una presa in giro. E' diventato, sempre più nel tempo, una volgare macchina da soldi in beneficio di pochi ai danni di molti, noi tutti compresi. E' sparita la canzone italiana propriamente detta: è diventato un contenitore di bufale per una rappresentazione circense di basso profilo.

vittoriomazzucato

Mar, 17/02/2015 - 08:15

Sono Luca. Mi piacciono le cose belle, mi piace la Ferrari auto, ma il look che hanno studiato per questo soggetto fa proprio pena. Occhiali, barbetta, parrucchino, dentatura gialla(al naturale), uno schifo, ma anche il cervello che non si vede dovrebbe essere passato dal truccatore, ma per farlo sostituire come si fa per le gomme in un gran premio. Solo a RAITRE non si accorgono che va sostituito. GRAZIE.

vince50

Mar, 17/02/2015 - 12:01

Se mandano in onda delle oscenità musicali e non,è perchè sanno di poter contare sull'imbecillità di milioni di idioti.