Fiorello contro runner e furbetti: "Meritiamo il coprifuoco"

Lo showman posta su Twitter una foto che immortala numerose persone all'interno di un parco intente a fare attività fisica, nonostante le raccomandazioni anti coronavirus

Fiorello contro runner e furbetti: "Meritiamo il coprifuoco"

"Ci meritiamo il coprifuoco". Così Rosario Fiorello critica aspramente, via Twitter, tutte quelle persone che stanno infrangendo le raccomandazioni del governo per limitare la pandemia di coronavirus. Lo showman è intervenuto a gamba tesa contro runner e ciclisti con un post al fulmicotone sul social network, nel quale – oltre alla frase tanto dura quanto significativa – pubblica la fotografia (realizzata dall'agenzia Ansa) di numerose persone all'interno di un parco.

Ecco, nello scatto c'è chi passeggia in compagnia del cane, chi fa stretching prima o dopo la corsa appoggiato a una staccionata, chi pedala. Insomma, così proprio non va. E non a caso nelle ultime ore le regioni – in primis la Lombardia di Attilio Fontana, messa a dura prova dal Covid-19 – e lo stesso governo stanno pensando di effettuare un giro di vite per stringere ulteriormente le misure di contenimento e le magie della sicurezza.

È infatti atteso nelle prossime ore un provvedimento anti-furbetti, visti i tanti-troppi italiani che continuano a prendere sotto gambe le indicazioni delle autorità, uscendo di casa anche in assenza dei motivi per i quali è permesso farlo. Motivi che sono, ricordiamolo, ragioni di salute, di lavoro e di necessità. Tra le motivazioni di necessità rientra ovviamente la possibilità di fare la spesa, di recarsi in farmacia, di fare benzina, di andare al tabaccaio, di far fare i bisogni al proprio cane e di allenarsi all'aria aperta. Ma si tratta di uscite che devono essere condotte con parsimonia e mantenendo sempre e comunque la distanza di sicurezza di almeno un metro dalle altre persone.

Lo sfogo di Beppe Fiorello

Nella giornata di ieri, peraltro, aveva sbottato via Twitter il fratello minore di Rosario, Beppe. Già, perché l'attore ha postato su Twitter le strazianti fotografie dei camion dell'Esercito italiano impegnati a Bergamo nel trasferimento delle bare dei morti causa coronavirus, proponendo tre giorni di lutto nazionale. Questo il suo intervento sul social: "Camion militari per portare le bare dei morti e ancora si canta sui balconi, si fanno battutone spiritose su questa tragedia epocale, si fanno Happening sui social, Dobbiamo fare tre giorni di lutto nazionale, rispetto per i morti e le loro famiglie, social sì. ma senza fare festa".