Con Fuga da Reuma Park Aldo, Giovanni e Giacomo festeggiano 25 anni di carriera

Nonostante non sia stato accolto con favore da tutta la critica, Fuga da Reuma Park rappresenta una pietra miliare nella carriera di Aldo, Giovanni e Giacomo che, con questo film, festeggiano un anniversario importante

Con Fuga da Reuma Park Aldo, Giovanni e Giacomo festeggiano 25 anni di carriera

Fuga da Reuma Park è il film con il trio comico formato da Aldo, Giovanni e Giacomo che va in onda questa sera alle 21.05 su Cine34, il canale dedicato esclusivamente al cinema italiano. Sebbene il film non sia stato accolto con il favore unanime della stampa, Fuga da Reuma Park rappresenta comunque una pietra miliare nella carriera di Aldo Baglio, Giovanni Storti e Giacomo Poretti.

Fuga da Reuma Park, la trama

L'anno è il 2041 e Salvatore e Valentino (Ficarra e Picone) portano l'anziano Aldo Baglio nella casa di riposo di Milano. Reuma Park, però, non è una rsa come le altre, ma è un vero e proprio parco divertimento per anziani, che funziona sotto la guida serrata di Ludmilla (Silvana Fallisi). Ed è proprio all'interno di questa casa di riposo che Aldo incontra dei suoi vecchi amici: Giovanni Storti, che ormai ha una memoria fragilissima, e Giacomo Poretti, che ormai è invalido ed è costretto a muoversi sulla sedia a rotelle in compagnia di una flebo che non abbandona mai. Dopo essersi rincontrati a distanza di anni i tre decidono di mettere in atto un piano folle: scappare da Reuma Park durante la festa organizzata per festeggiare il Natale. L'obiettivo è quello di mettere mano alla barca di Giovanni e al denaro di Giacomo per iniziare una nuova vita sulle coste assolate del Brasile. Ma il piano, naturalmente, si dimostra più difficile del previsto.

L'anniversario di Aldo, Giovanni e Giacomo

Girato all'interno dell'Idroscalo di Milano, Fuga da Reuma Park è una commedia che è uscita al cinema nel 2016, proprio in occasione di una data importantissima per il trio comico. Come si legge su Cinema Fanpage, infatti, Fuga da Reuma Park segna il venticinquesimo anno di carriera per Aldo. Giovanni e Giacomo che, al momento, sono sul set del loro nuovo film atteso per Natale, almeno secondo quanto riporta il sito dell'Ansa. Diventati vere e proprie icone della comicità nostrana, con all'attivo decine di film, sketch e spettacoli, Aldo, Giovanni e Giacomo hanno cominciato a lavorare insieme nel 1991, quando Giacomo Poretti si unisce al duo già formato da Aldo Baglio e Giovanni Storti. Per il debutto vero e proprio, tuttavia, bisogna attendere il 1992, quando il trio partecipa come ospite fisso a Su la testa!, il programma condotto da Paolo Rossi su Rai 3. Il vero successo, quello in grado di trasformarli da comici della tv a fenomeno di culto, arriva però nel 1994. Come si legge sul sito ufficiale dei tre artisti, quello è l'anno in cui Aldo, Giovanni e Giacomo approdano a Mai dire gol!, il famosissimo programma diretto dalla Gialappa's Band dove rimarranno fino al 1997, collezionando personaggi e macchiette che sono entrati di prepotenza nell'immaginario collettivo e nella storia della televisione italiana.

Dopo aver debuttato a teatro con I corti di Arturo Brachetti insieme a Marina Massironi - altro volto noto ai fan del trio comico - Aldo, Giovanni e Giacomo pubblicano il loro primo libro, Nico e i suoi fratelli. Nel 1997, invece, c'è il debutto sul grande schermo con quello che, ad oggi, rimane uno dei film più amati della loro filmografia, Tre uomini e una gamba. Negli anni successivi continuano a lavorare al cinema, con film come Così è la vita e Chiedimi se sono felice, ma anche a teatro, dove organizzano tournée che li portano in tutta Italia. In occasione del quindicesimo anniversario organizzano lo spettacolo teatrale Anplagghed, che diventa un campione di incassi e di cui verrà proposta anche una versione cinematografica per la regia di Arturo Brachetti.

Nel 2016, anno d'uscita di Fuga da Reuma Park, il trio decide di festeggiare i venticinque anni di carriera con un nuovo spettacolo teatrale live, dal titolo The best of Aldo, Giovanni e Giacomo che, per la prima volta in assoluto, li porta ad esibirsi anche oltre i confini nazionali, con un tour organizzato anche all'estero. Sempre in occasione del venticinquesimo anniversario viene pubblicato anche il libro Tre uomini e una vita, presentato con queste parole: "Qui si narra l'avventura di noi tre. Tre amici che, unendo i loro tre miseri cervelli, sono riusciti a creare una giostra di allegri neuroni. Il che ci ha anche aiutato a tenere botta per un quarto di secolo."

Commenti