La furiosa lettera della Regina contro Lady Diana

La Regina Elisabetta II inviò a Lady Diana una lettera per chiederle di divorziare dal Principe Carlo: ecco cosa accadde dopo una celebre intervista

La furiosa lettera della Regina contro Lady Diana

La Regina Elisabetta II inviò a Lady Diana una lettera molto dura, dopo che la Principessa di Galles rilasciò un’intervista in cui parlò della causa della sua separazione dal Principe Carlo.

L’intervista fu rilasciata a Martin Bashir e resta celebre nella storia: Diana raccontò di essere in una sorta di matrimonio a tre, dato che Carlo era stato da sempre innamorato di un’altra donna, onnipresente nel suo cuore: Camila Parker Bowles, che poi è diventata la seconda moglie del Principe di Galles nel 2005.

Come riporta il Mirror, poche settimane dopo aver rilasciato l’intervista, a casa di Diana fu recapitata una missiva con lo stemma dei Windsor e la calligrafia della Regina. Il tono della lettera era profondamente infastidito a causa dell’intervento televisivo - che mandò in crisi la monarchia, anche perché l’opinione pubblica si schierò dalla parte della donna tradita. “Mi sono consultata con l’arcivescovo di Canterbury - c’era scritto in quei fogli - e con il primo ministro e, naturalmente, con Carlo, e abbiamo deciso che sia meglio per te divorziare”. Sebbene la coppia fosse separata già da tre anni, Diana provò una profonda tristezza e si sfogò con il suo fido maggiordomo Paul Burrell per essere stata costretta ad accettare il divorzio.

Così la fiaba d’amore - che era tale solo in apparenza - tra Diana e Carlo trovò la sua fine con il divorzio il 28 agosto 1996. I due si erano sposati con un sontuoso Royal Wedding - il più sontuoso di tutti, in quanto Carlo era all’epoca ed è ancora il Principe ereditario - il 29 luglio 1981.

Lady D ricevette una somma forfettaria di 17 milioni di sterline più un vitalizio di 350.000 sterline all’anno. Le fu permesso di mantenere la sua casa a Kensington Palace, mentre il vitalizio era destinato al suo ufficio privato. La custodia dei figli, il Principe William e il Principe Harry, restò invece condivisa.

Diana perse tuttavia il titolo di Sua Altezza Reale, che però William promise di ridarle il giorno in cui fosse diventato Re. Come tutti sanno, questo non avverrà mai, perché Lady D perse la vita in un tragico incidente nel tunnel dell’Alma a Parigi nel 1997, mentre cercava di sfuggire dai paparazzi. L’opinione pubblica ha sempre sollevato un dilemma: se Diana avesse avuto ancora il titolo e la protezione che ne derivava, sarebbe ancora in vita?

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti

Grazie per il tuo commento