Gerry Scotti: "Ginnastica in casa e dieta, esco solo per Striscia"

In collegamento con Mattino Cinque, Gerry Scotti parla della sua quarantena: "È una sensazione di terrore. Esco solo per Striscia, vestito come un marziano, faccio un po' di dieta e un po' di attività fisica leggera"

In un intervento telefonico a Mattino Cinque, Gerry Scotti ha svelato al pubblico come passa le giornate durante il periodo di emergenza coronavirus: "Esco solo per andare a condurre Striscia la Notizia, faccio un po' di dieta e un po' di esercizio fisico soft".

Al telefono col giornalista Francesco Vecchi - in un periodo di paura e disorientamento - lo zio Gerry ha fatto sentire la sua voce, con parole improntate al buon senso: "Come tutti i telespettatori sono a casa; la mattina faccio colazione, leggo il giornale e mi faccio le mie idee". Facendo riferimento ad un precedente intervento di un medico, Gerry Scotti aggiunge: "Mi è piaciuto il passaggio dove ha detto 'ci siamo scoperti fragili e questa fragilità ci ha reso forti", come la storia del vetro quando viene temperato".

Gerry Scotti evidenzia che mai si sarebbe immaginato una situazione di simile emergenza sanitaria: "Ho visto dei periodi duri nella mia esistenza, quando ci facevano spegnere le luci o ci vietavano di andare in macchina perché non c'era il petrolio, il periodo dei rapimenti, il periodo degli omicidi politici. Tutta la mia generazione ha avuto spesso una sensazione di sana paura, ma mai di terrore come in questi giorni".

Sull'organizzazione della propria giornata ai tempi del Covid-19, Gerry Scotti decide di buttarla sul sorriso: "Non ero un iperattivo prima, rimango un poco attivo adesso; facevo sempre, con regolarità, un po' di esercizio fisico blando e vado avanti a farlo; molti miei amici iperattivi sono in sofferenza ma questa mia predisposizione mi ha fatto soffrire un po' di meno".

Gerry Scotti confessa che in questo periodo esce di casa soltanto per recarsi negli studi televisivi di Striscia la Notizia: "Da quando siamo obbligati a stare in casa io esco solo alle 18, vestito come un marziano, per venire a Cologno Monzese, siamo stati giudicati servizio indispensabile".

Ma l'obbligo di non uscire di casa, e di limitare dunque l'attività fisica, ha avuto un effetto a sorpresa nella vita dello zio Gerry: "Mi sono imposto di stare anche un po' a dieta; è inevitabile che stando fermi e avendo tutto a disposizione si possa esagerare". "Sono fiero di aver affrontato con un secondo scopo questo periodo di clausura", chiosa caustico Scotti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

roblin

Lun, 23/03/2020 - 14:09

Gerry Scotti, R.Fiorello, Linus, Nicola Savino, Amadeus ....... bastaààààààààààà, a casa per sempre ! RobLinari - Trieste