Gf Vip, finale di edizione segnata dal coronavirus: "Abbracciatevi voi che potete"

Finale carico di emozione per il Grande Fratello Vip 4 segnato dal coronavirus: lacrime per i concorrenti alla visione di un video di Roma deserta sulle note di Ennio Morricone

Sulle note di Creep, nella versione di Sheldon Riley, ha preso il via la finale del Grande Fratello Vip 4. Nel silenzio di uno studio vuoto, rotto solamente dall'applauso virtuale del pubblico da casa, è iniziata l'ultima puntata del reality di Canale5. Il coronavirus ha rovinato i piani della produzione, ha obbligato alla chiusura anticipata. Sono sette gli ultimi superstiti della quarta edizione del Grande Fratello Vip, gli ultimi sette che hanno concluso il percorso durato tre mesi, iniziato lo scorso 8 gennaio.

Per l'occasione è stato riaperto lo studio di Roma, a pochi passi dalla Casa, dove verrà celebrato il vincitore. Nello studio di Cinecittà sono presenti solamente Antonio Zequila e Licia Nunez, gli ultimi esclusi dalla Casa, mentre tutti gli altri concorrenti già eliminati dal gioco sono collegati dalle loro case in collegamento video. "Qui fuori un semplice abbraccio come quello che state facendo è impossibile, quindi abbracciatevi voi che potete", ha sottolineato Alfonso Singnorini ai ragazzi nella Casa, che quando usciranno saranno catapultati in una realtà a loro sconosciuta. L'emozione del video di Roma deserta si è dipinta negli occhi di tutti i concorrenti, in particolare in quelli di Paolo Ciavarro, romano doc, che non ha saputo trattenere le lacrime davanti alle strade della sua città così vuota, sulle note di un giovanissimo ragazzo che ha omaggiato Roma con un assolo di chitarra sulle note di Ennio Morricone.

La paura di quel che c'è oltre la porta rossa ha alimentato i discorsi per gran parte della settimana. La maggior parte di loro sono entrati nella Casa quando il coronavirus non era ancora noto nel nostro Paese e in Cina era appena accennato quel problema. Si troveranno immersi in un Paese che non potranno riconoscere, saranno circondati da addetti ai lavori con le mascherine che si terranno a debita distanza da loro. Non ci sarà il pubblico ad accoglierli fuori dalla Casa, non ci sarà il pubblico in studio a gioire per la loro vittoria. Non ci sarà l'abbraccio collettivo e con il conduttore. Non ci sarà nemmeno il conduttore, in realtà, a proclamare il concorrente vincente nello studio di Cinecittà. Questa è una finale anomala, unica nel suo genere, che resterà nella storia del reality italiano.

Sono gli ultimi abbracci per i sette concorrenti ancora nella Casa, che tra poche ore toccheranno con mano e vedranno coi loro occhi quella realtà che i loro parenti hanno solo raccontato nelle ultime settimane, quando il Grande Fratello ha concesso straordinariamente la possibilità di avere contatti con l'esterno per dare ai concorrenti un minimo di senso a quello che sta succedendo al di fuori di quelle mura.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

schiacciarayban

Gio, 09/04/2020 - 14:41

Esiste ancora il Grande Fratello?