Il compagno della Boschi si vaccina e il web insorge: "Così giovane?"

Il post in cui l'attore svela di essersi vaccinato ha scatenato le critiche del popolo dei social network. A difenderlo ci hanno pensato alcuni fan

Il compagno della Boschi si vaccina e il web insorge: "Così giovane?"

Sta facendo discutere l'ultima fotografia pubblicata su Instagram da Giulio Berruti. L'attore, classe 1984, è finito nel mirino del popolo del web per aver ricevuto la prima dose di vaccino. Giulio Berruti ha scelto di condividere questo suo primo passo verso l'immunità pubblicando lo scatto dell'iniezione sui social. Ma come spesso succede in questi casi, il post ha dato il via libera alle critiche.

Il compagno di Maria Elena Boschi ha comunicato ai suoi fan di aver ricevuto la prima dose di vaccino Astrazeneca nelle prime ore della giornata. Un momento importante che l'attore ha sfruttato per lanciare un messaggio chiaro ai suoi sostenitori: "Vaccinatevi senza paura". La pubblicazione della foto - che lo immortala mentre offre il braccio all'infermiere per ricevere il vaccino - ha però scatenato qualche polemica: "Beato te. A noi poveri comuni mortali ci vaccineranno nel 2000 e mai. Italia è un paese di medici e vecchi!", "Ma come mai un under 40 non medico o insegnante lo ha potuto fare?", "Come mai sei così giovane e già lo hai potuto fare?".

Domande alle quali Giulio Berruti non ha replicato, ma a farlo ci hanno pensato alcuni suoi seguaci: "Non cominciamo a pensare a favoritismi. Se l'ha fatto è perché rientra in una categoria particolare". L'attore, che il prossimo 27 settembre compirà 37 anni, è laureato in odontoiatria e ha un suo studio dentistico in centro a Roma. Per alcuni il fatto di essere un medico, oltre che un attore di cinema e televisione, gli avrebbe consentito di ricevere il vaccino prima di altri. "Lui è anche odontoiatra. Quindi credo che sia stato chiamato per questo motivo", lo ha difeso un utente.

Il motivo reale per il quale Giulio Berrutti è riuscito a vaccinarsi non è però stato chiarito. Ma per altri follower sarebbe da ricondurre al fatto che l'attore ha una patologia reumatica. L'interprete soffre, infatti, da anni di una grave forma di fibromialgia che potrebbe averlo fatto inserire di diritto nella categoria dei cosiddetti "fragili", che possono ricevere il vaccino prima di altri. Nonostante i vari chiarimenti qualcuno non ha mancato di polemizzare sulla sua vaccinazione: "Lo conosco come famoso attore non come medico".

Commenti