Guai per il “tentatore” di Serena Enardu: Graziani positivo al test antidoping

Alessandro Graziani, noto per essere stato il "tentatore" di Serena Enardu a Temptation Island Vip, fa lo schiacciatore in A3, ma è risultato positivo ai test antidoping

Il single Alessandro Graziani si è fatto conoscere dal grande pubblico per la sua partecipazione a Temptation Island Vip e, in particolar modo, per essere stato colui che ha fatto traballare il rapporto tra Serena Enardu e Pago.

Alessandro, infatti, ha portato Serena a comprendere che la sua relazione con il cantante era giunta alla fine e, con lui, pare che la donna abbia trascorso un weekend dopo la fine del programma estivo. Negli ultimi giorni, inoltre, Graziani era tornato ad essere protagonista del gossip proprio in merito ai rapporti che ci sono stati con la Enardu dopo Temptation Island Vip.

Già in precedenza, lui aveva manifestato l’intenzione di conoscere la ex tronista a telecamere spente ma, com’è noto, Serena ha preferito tornare da Pago e riconquistarlo grazie all’aiuto del Grande Fratello Vip. Graziani, quindi, ha scelto di intraprendere un nuovo percorso televisivo partecipando come corteggiatore a Uomini e Donne e mettendo – forse – da parte il suo mestiere: schiacciatore per la squadra di pallavolo Sabaudia, che milita in A3.

È proprio delle ultime ore la notizia che Alessandro Graziani è stato sospeso in via cautelare perché risultato positivo ai test antidoping. “La prima sezione del Tribunale Nazionale Antidoping, su richiesta della PNA, ha provveduto alla sospensione in via cautelare dello schiacciatore del Sabaudia Alessandro Graziani – si legge su Gazzetta Regionale - . Rilevato che l’atleta in questione è risultato positivo al controllo disposto dal Ministero della Salute al termine della gara Fipav Campionato serie A3 ‘Menghi Shoes Macerata – Gestioni e Soluzioni Sabaudia’ dello scorso 9 febbraio”.

Il Presidente del Sabaudia, Alessandro Pozzuoli, si è espresso dicendosi affranto per l’accaduto. “Conoscendo Alessandro per la sua serietà, sempre dimostrata in campo agonistico, siamo profondamente addolorati ma dobbiamo rescindere immediatamente il contratto che ci lega all’atleta per difendere i valori che hanno sempre caratterizzato il Volley Sabaudia – ha detto il patron - . Probabilmente può essere stata una sciocchezza, compiuta in un momento di debolezza, ma noi in primis rispettiamo lo spirito del provvedimento cautelare emesso dal TNA su richiesta della Procura Nazionale Antidoping [...]”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.