"Mi drogavo appena mi svegliavo". Justin Bieber ora cambia vita

Per la presentazione del suo nuovo album, Justin Bieber apre una parentesi sulla vita fatta di eccessi e colpi di testa e afferma che ora è intenzionato a voltare pagina

Ancora oggi è l’idolo indiscusso della musica pop e il personaggio più influente del panorama mediale di tutto il mondo. Per Justin Biebier il successo è stato immediato. È bastata una sola hit per trasformalo nel sogno erotico e d’amore di milioni di ragazzine. Ballerino e arista eclettico, dopo un lungo periodo in cui è stato lontano dalle scene, è pronto a tornare a cantare. A cinque anni da "Purpose", ora Justin Bieber torna con "Changes", il suo nuovo album di inediti che ha presentato a Londra n pompa magna. Come ha riportato Il Corriere, il cantante scapestrato e dissipato ha smesso di bere e di assumere sostante stupefacenti. "Tutto merito dell’amore", rivela.

Sposato dallo scorso anno insieme alla sua amata (e bellissima) Hailey Baldwin, Justin Bieber a tutti i costi vuole fare ammenda degli errori, e ha espresso tutta la voglia di tornare a vivere nel suo prossimo album di studio. "Cambiamenti" è simbolo di una vera e propria rinascita, sia artistica che spirituale. "Il matrimonio è la cosa più bella che ci sia. Anche se bisogna impegnarsi per farlo funzionare. C’è il bisogno di coltivarlo giorno dopo giorno – afferma -. Ora basta eccessi, basta droga, basta tutto. Ora c’è bisogno di cambiare, di mettere ordine". Volato nella City per presentare alla stampa il suo prossimo album, Justin Bieber racconta come la fede in Dio lo ha aiutato a superare i brutti momenti. "Lui è buono, crede in noi. Succedono cose che ci fanno dubitare di questa realtà, ma lui c’è sempre al nostro fianco –afferma-. Ma bisogna avere fiducia. Alla fine tutto si sistema. Il dolore non può durare per sempre".

Ma durante la presentazione apre una parentesi anche su sua moglie Hailey. "Lei è sempre al fianco. Anche nei momenti bui. L’amore quello vero va ben oltre l’attrazione fisica", afferma a gran voce. Un successo fulminate il suo, iniziato quando era ancora adolescente, ma la droga lo ha catturato già quando aveva 13 anni. E ora la voglia di rinascita, la voglia di tornare a sorridere. Resta iconico per le sue canzoni orecchiabili, per le sue movenze che ricordano Michael Jackson, e per il suo look sempre e comunque molto stravagante. Affetto dalla malattia di Lyme, patologia batterica che per un periodo lo ha lasciato spossato e depresso, è tornato alla vita grazie a una vita, alla fede in Dio e alla sua Hailey.

Commenti

detto-fra-noi

Ven, 14/02/2020 - 12:59

e non è il caso che te ne vanti.

elpaso21

Ven, 14/02/2020 - 15:36

In realtà è un povero ragazzo solo.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 14/02/2020 - 19:34

L'unico augurio è che ritrovi la salute fisica e psichica e si goda la compagnia della moglie e di eventuali figli. In bocca al lupo.

Sceitan

Ven, 14/02/2020 - 23:36

Un'altro bell'esempio sicuramente da imitare se si vuole raggiungere il successo................