Inglesi furiosi con Harry che per viaggiare in treno si è prenotato un intero scompartimento

Sebbene sia il fratello che il padre, con le rispettive mogli, siano soliti viaggiare in treno sedendosi sempre tra i sudditi, il Duca del Sussex per andare ad Edimburgo si è riservato un intero vagone del treno, scatenando le critiche degli inglesi

Inglesi furiosi con Harry che per viaggiare in treno si è prenotato un intero scompartimento

Nuove polemiche sul Principe Harry che è rientrato nel Regno Unito dal Canada per presenziare ad Edimburgo a una conferenza sul suo progetto di turismo green. Il Duca, secondo Express UK, per arrivare in treno da Londra a Edimburgo, sebbene abbia usato un treno ecologico LNER, si sarebbe riservato un intero scompartimento in prima classe. "Poi però alla conferenza – nota il tabloid - ha preteso di essere presentato al pubblico in sala semplicemente come 'Harry' e non più come il 'Principe Harry' o il 'Duca del Sussex', come fosse un common qualsiasi. Ma nella realtà non si comporta mai da common e sfrutta tutti i privilegi del suo status di reale".

Harry ha viaggiato da solo per 5 ore, in compagnia delle sue guardie del corpo, partendo dalla stazione di Kings Cross a Londra per raggiungere la capitale scozzese, quando le prime foto diffuse dai tabloid lo davano in partenza come un passeggero qualsiasi con un borsone a tracolla e vestito casual, con un berretto in testa ad aiutarlo a mimetizzarsi tra la gente.

"Ma era pura strategia perché poi, giunto ai binari, è stato fatto salire dalla sua security sullo scompartimento di prima classe che aveva preteso gli fosse riservato. Furbamente – si legge sul tabloid, che fa riferimento a una sua fonte nelle ferrovie inglesi - ha prima fatto salire un paio di agenti in borghese e poi è salito lui e quindi altri agenti, in modo che sembrasse che stesse salendo sul treno come un comune passeggero. Ma è stata tutta una montatura orchestrata per la stampa e per la gente".

Questo atteggiamento, giudicato "arrogante e spocchioso", oltre che "manipolatorio dell’immagine che lui crede di poter dare di sé ai sudditi come di un uomo semplice e alla mano", è in queste ore al centro di un vivace dibattito nel Regno Unito perché, purtroppo per Harry, il confronto con il fratello William si rivela sempre schiacciante.

"Il Duca e la Duchessa di Cambridge – scrive Express UK - la settimana scorsa hanno viaggiato da Londra fino a Loughborough, nella contea inglese del Leicestershire, su un treno, seduti serenamente accanto ad altri pendolari paganti. Ovvio che nello scompartimento ci fossero anche, in borghese, le loro guardie del corpo pronte ad intervenire, ma i Cambridge hanno viaggiato fianco a fianco con i sudditi e William non è certo Harry. Un giorno lui sarà Re, mentre Harry tra pochi giorni non sarà più nemmeno un reale. Eppure è proprio lui a comportarsi da nobile altezzoso e pretendere più privacy e sicurezza possibili. Gli agenti con lui erano di Scotland Yard e finanziati per questa missione dai contribuenti inglesi".

Buckingham Palace, raggiunto dal tabloid per un commento sullla vicenda, ha rifiutato di parlare delle disposizioni di viaggio intraprese di sua spnte dal Principe Harry, tuttavia, gli utenti inglesi di Twitter hanno molte opinioni da esprimere in merito. Uno ha scritto: "Sei proprio bravo a ideare piani per viaggi più ecologici per tutti. Come questo in cui, prenotandoti un intero scompartimento, hai costretto della gente a restare a terra e a ricorrere a mezzi più inquinanti, come auto, bus e taxi per tornare a casa", mentre molti più duramente non solo credono che "Harry ha perso il contatto con la realtà. Parla di ecologismo e poi fa queste assurdità", ma fanno notare anche che, "se può prenotare l'intera prima classe, può pagare per la propria sicurezza".

E ancora: "Non solo William e Kate usano sempre il treno sedendosi tra la gente comune, ma lo fanno abitualmente anche il Principe Carlo e sua moglie Camilla, Duchessa di Cornovaglia, quando partecipano ad eventi ufficiali. Voglio dire, è assurdo,no? Harry, che tra un po’ non sarà più nemmeno il principe cadetto, si permette invece questi lussi, alla faccia di tutti”. Ma ciò che più irrita gli utenti di Twitter è "l’ipocrisia", il fatto di essere stati "ingannati dalle foto di Harry in partenza dalla stazione di Londra come un common qualsiasi e dalla sua richiesta di essere chiamato da ora in poi semplicemente con il suo nome”.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti