Flavio Insinna a Cartabianca: "Non entro in politica, sto con gli oppressi"

Ospite di Bianca Berlinguer, il conduttore è un fiume in piena: "Questo Paese non ti perdona il successo, contro di me una campagna d'odio"

"Questo Paese non ti perdona il successo, il merito, il talento e la leggerezza". Così Flavio Insinna prova ancora a difendersi in televisione.

Ospite di Bianca Berlinguer a Cartabianca, il conduttore tv - da giorni nel mirino di Striscia la notizia - ha imputato "la violenza contro di me" al successo ottenuto col programma e soprattutto con le parole - proprio nella trasmissione della Berlinguer - a favore di migranti e "oppressi" (come lui stesso li aveva definiti).

"La violenza contro di me inizia dopo il successo in questo programma", ha detto Insinna in quello che è sembrato più un monologo che un'intervista, "La violenza contro di me non ha precedenti. Ho tanti difetti ma non mi sono mai nascosto, mi scuso con la signora, per qualunque multa o provvedimento sono qua". Il conduttore è un fiume in piena, la Berlinguer quasi non riesce a interromperlo per fare le sue domande.

Ce l'ha con Striscia, con Antonio Ricci e con chi ha passato gli audio. "Uscite da dietro i computer", chiede, "Con tutto quel veleno, non serve". E ancora, difendendo il suo lavoro, "la serietà della Rai", la sua beneficenza: "Si è fatta questa equazione: Ha detto che vuole vivere in un paese gentile, lui non è gentile", spiega, "Mi dispiace che questa campagna di odio stia banalizzando il bene. Mandare a Striscia una pagina del mio libro e farla leggere a un attrice, con la scritta femminicidio, in un libro che io scrivo per mio padre che muore, se si prende una pagina e non la si spiega e si dice che io istigo al femminicidio, è violenza pura". Io pagherei per conoscere il motivo di questo odio. Affari Tuoi non è più in onda, l'odio è personale. Se Affari Tuoi tornerà, non tornerà con me. La Rai ha fatto un'inchiesta interna e per mesi ci hanno controllato con il microscopio: hanno controllato tutto, sono entrati in tutte le stanze e hanno interrogato chiunque. E le indagini hanno detto che il gioco è trasparente".

Cosa farà ora? È ancora un'incognita. Potrebbe davvero buttarsi in politica come detto ieri al Corriere? "Sono stato trattato come un politico. Sono finito nel tritacarne in cui finiscono i politici. Ma io non voglio entrare in politica. Ho i malati, ho Emergency, ho la comunità di Sant'Egidio. Ho concluso Affari tuoi vestito da astronauta leggendo Rodari, non voglio entrare in politica. Ci ho messo il mio, ci ho messo la mia fragilità, nel bene e nel male".

Di certo, la sua carriera potrebbe avere ripercussioni: "​Ho perso film, telefilm, che devo farvi la conta di quello che ho perso dopo il servizio di Striscia?", ha ammesso lui stesso. Ed è di oggi la notizia che Rocchetta ha deciso di sospendere lo spot dell'acqua che lo vede protagonista.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

i-taglianibravagente

Mer, 31/05/2017 - 10:50

Poveri oppressi.

gneo58

Mer, 31/05/2017 - 10:51

se urlare, offendere e comandare a bacchetta e' "successo" meglio essere ultimi - tanti si credono dio in terra ma sono solo dei poveretti - questo in particolare e' fulminato totale - non mi stupirei se si drogasse.

ennio78

Mer, 31/05/2017 - 10:54

Adesso fa la vittima di una campagna d'odio. In realtà' e' solo vittima di se stesso e dei suoi comportamenti arroganti che lo rendono odioso. Cosa si sarebbe voluto aspettare? Stima? Tutti quelli che lo difendono dicendo che uno scatto d'ira può' capitare a tutti devono capire che i professionisti, come lui si considera di essere, devono saper mantenere il controllo a maggior ragione se sono personaggi pubblici pagati anche con soldi pubblici.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mer, 31/05/2017 - 10:54

se ci sara' un OSCAR per i Piagnoni,le Vittime SARAI IL n° 1. per il resto sei una bolla che finalmente si sgonfia, era ora

ziobeppe1951

Mer, 31/05/2017 - 11:05

Si..agli oppressi, appunto...scudisciate

Ritratto di Mary_22

Mary_22

Mer, 31/05/2017 - 11:07

Vi prego no, adesso si è fatto crescere la barba stile nonno di Heidy per fare tenerezza??? e come ha fatto in 1 settimana? sarà finta, come tutto il personaggio del resto.

schiacciarayban

Mer, 31/05/2017 - 11:13

Insinna togliti dalla scatole che è meglio. Tanto le scatole sono l'unica cosa che sai fare.

antonmessina

Mer, 31/05/2017 - 11:15

personaggio spocchioso da sempre altro che oppresso! ha ottenuto fin troppo successo perche seguito da un gregge ottuso !

elfrate

Mer, 31/05/2017 - 11:33

Signor Insinna, mi può fare una cortesia? Già l ho sopportata nella conduzione del programma dei pacchi: si faccia da parte e taccia almeno per un pò. grazie

alnew1

Mer, 31/05/2017 - 11:34

piagnone come Fazio ... ma và a lavorare!

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mer, 31/05/2017 - 11:42

beh almeno una buona notizia....AFFARI TUOI NON VA IN ONDA !

AndyFay

Mer, 31/05/2017 - 11:42

Arrogante come troppo spesso diventa un italiano quando raggiunge una posizione.

Ritratto di blackwater

blackwater

Mer, 31/05/2017 - 11:50

quando la toppa è peggio del buco.

tormalinaner

Mer, 31/05/2017 - 11:54

"Resto con gli oppressi" sicuramente farà l'attore comico con queste battute da varietà di terza categoria. Penoso!

Ritratto di blackwater

blackwater

Mer, 31/05/2017 - 11:59

...ma vi immaginate se un conduttore "di destra" (il fatto che non ve ne siano poi la dice lunga)avesse solo lontanamente pronunciato quello che questo Insigna ha urlato...cosa sarebbe successo ? e sarebbe poi seguito un invito apologetico senza contraddittorio alcuno in trasmissione dalla Berlinguer ?

Ritratto di unononacaso

unononacaso

Mer, 31/05/2017 - 12:00

" Affari Tuoi non è più in onda, l'odio è personale. Se Affari Tuoi tornerà, non tornerà con me. La Rai ha fatto un'inchiesta interna e per mesi ci hanno controllato con il microscopio: hanno controllato tutto, sono entrati in tutte le stanze e hanno interrogato chiunque. E le indagini hanno detto che il gioco è trasparente" Caspita! Ho letto male io o qualcuno ha riportato ciò che ha detto Insinna in modo errato? Perché qualcosa, in questa frase, non quadra.

compitese

Mer, 31/05/2017 - 12:06

Io quelli che parlano romanesco non li sopporto: Insinna inoltre, per come si difende, appare uno sgangherato mentale!

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 31/05/2017 - 12:23

Ho seguito l’intervista dalle ore 21,30 circa, con lo spirito di Totò che, nella famosa scena di “Pasquale”, insultato e menato da un energumeno che lo aveva scambiato per un certo Pasquale, invece che difendersi, sopportava chiedendosi “Chissà questo stupido dove vuole arrivare”. Ecco, dopo le polemiche sui servizi di Striscia, vediamo cosa avrà da dire Insinna; un personaggio che non sopporto da sempre per la sua malcelata arroganza e aggressività repressa. Dice Chiara Sarra che più che un’intervista è sembrata un monologo. Non solo “è sembrato”, è stato a tutti gli effetti un vero e proprio monologo di ¾ d’ora, senza interruzione e senza contradditorio; lungo, nervoso, agitato, esagitato, nevrotico, quasi isterico. I soli interventi in studio, comprese le “tentate” interruzioni di Berlinguer, messi insieme non arrivano forse a 2 minuti complessivi. Per il resto, ovvero 45 minuti, fino alle ore 22,15, ha parlato solo lui.

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 31/05/2017 - 12:23

Non ha minimamente toccato le accuse che gli sono state mosse. Ha, invece, fatto un lungo monologo attribuendosi presunti meriti e doti umane e professionali; onestà, serietà, perfezionismo, rispetto delle persone, aiuti e consigli ai partecipanti, professionalità, massimo impegno per realizzare il miglior programma possibile e, ovvio, grandi ascolti, aiuti a ragazzi disabili, a Comunità di Sant’Egidio ed ai migranti. Sperticati elogi e autocelebrazione che, più che migliorare la situazione l’ha aggravata. Forse ha dimostrato di essere anche peggio di quello che appariva dopo i servizi di Striscia. Mi chiedo se questo programma lo abbiano visto i dirigenti RAI e se un monologo autocelebrativo di un personaggio televisivo sia o non sia “uso personale del mezzo pubblico”. Scandaloso, vergognoso ed ai limiti del lecito; dovrebbe occuparsene la direzione generale, la direttrice di RAI3 e la Commissione di vigilanza.

Basedifference

Mer, 31/05/2017 - 12:25

il problema è striscia che inchioda con frasi orribili? o sei tu che le pronunci?

fergo

Mer, 31/05/2017 - 12:36

gli oppressi? cioè le nane, gli sfigati ed i brutti a cui hai riservato la tua dialettica? vai, ciccio, vai: ti sei già fatto un bel po' di milioni, ora puoi anche iniziare a zappare l'orto così, spaccandoti la schiena per un pezzo di pane e vedendo che comunque "altri" ottengono molto più di te grazie al tuo insulso voto, capirai che qui gli oppressi sono altri...

elfrate

Mer, 31/05/2017 - 12:36

se non se ne parlasse più questo personaggio cade nell oblio e lui l ha capito tanto è vero che in ogni trasmissione c'è. oddio è altrettanto vero che la casta dei presentatori sembra una mutua di soccorso....poveretti

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 31/05/2017 - 12:45

Aggiungo un’osservazione su una frase di Insinna, riportata nei servizi di Striscia che, stranamente, sembra sfuggita e che lo qualifica perfettamente. Accusando gli autori e registi del programma di decidere sulla scelta dei concorrenti e delle regole senza interpellarlo, oltre ai vari insulti dice: “La merce la lavoro io”. Ecco cosa sono i concorrenti per Insinna; non sono persone, esseri umani, uomini e donne ai quali è dovuto rispetto, sono solo “Merce da lavorare” da spremere per ricavarne il massimo ai fini dello spettacolo. Ed ha ancora il coraggio di mostrarsi in pubblico: spregevole. In verità sono in molti in TV ad avere questa concezione del rapporto con ospiti e concorrenti (quasi tutti i programmi funzionano così). Sono solo “merce” da sfruttare per creare polemiche, contrasti, lacrime facili, curiosità morbosa, voyerismo e scandali; tutto è lecito per aumentare gli ascolti, perché quello è il totem di questa gente, “auditel e share”.

Trinky

Mer, 31/05/2017 - 12:46

...soprattutto perchè fingere di difendere questi oppressi ti porta tanti soldini sul tuo conto corrente! Ma vai a trasportare pacchi da 100 kg l'uno....

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 31/05/2017 - 12:46

questo pagliaccio pur di non zittirsi e chiedere scusa a tutti si sta esibendo in giravolte e capriole , tu saresti uno di successo ? quando sei davanti allo specchio , chiediti come sei arrivato al "successo" noi lo sappiamo tutti il come .

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Mer, 31/05/2017 - 12:54

Signor INSINNA... ci dica... ma lei, quelle parole, quelle frasi indegne di un personaggio televisivo di spessore le ha dette o no? Sono verità o sono palle? Se sono palle, DENUNCI...! Se sono la verità... si tolga dai cocomeri...!!!

LostileFurio

Mer, 31/05/2017 - 13:03

Di altre facce o Menti marce in Parlamento od in tv non ne abbiam bisogno....

giovanni951

Mer, 31/05/2017 - 13:30

ora é veramente scivolato nel ridicolo....stia zitto che fa un affare

mich123

Mer, 31/05/2017 - 13:57

Ieri a Cartabianca é andata in onda l'ultima puntata di affari tuoi. Ce la potevano risparmiare.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mer, 31/05/2017 - 15:27

Penso che Insinna sia il volto umano di una Rai che solo vent'anni fa sarebbe stata impensabile, un monumento al niente al cui confronto anche il nulla cosmico diventa sostanza vera.

massmil

Mer, 31/05/2017 - 15:33

Ma questo ha sentito quanto da lui detto nelle registrazioni? o i comunisti smentiscono anche la loro voce, faccia ecc

il sorpasso

Mer, 31/05/2017 - 15:33

E' un komunista e non perderà il posto: in Rai gli troveranno un'altro programma purtroppo ne sono certo! Certo che il ritorno dalla Berlinguer è stato ridicolo al 100%

massmil

Mer, 31/05/2017 - 15:36

Quanta arroganza da parte di questi signori che con una florida posizione i conti bancari belli pieni, vengono a fare i loro sermoncini e poi in fuori onda fanno vedere ciò che sono...omini piccoli piccoli

bobots1

Mer, 31/05/2017 - 15:38

Tutti possono sbagliare e non trovo corretto quello che ha fatto "Striscia la notizia": spero che paghino! Insinna classico esempio di sinistra ipocrita: non mi fa schifo lui, mi fa schifo tutta la sinistra ipocrita.

AndreaT50

Mer, 31/05/2017 - 16:09

Se offendere una donna dondogli sprezzatamente della "nana" é uguale a "successo, merito, talento e leggerezza" questo signore (arricchitosi immeritatamente con i soldi nostri)ha qualche problemino.Oscar Wilde scrisse: "A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio".

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mer, 31/05/2017 - 16:29

Ho avuto la forza di sopportare tutto il quasi-monologo di Insinna. Fuori dal placido cliché impostogli dal ruolo di conduttore o dal regista del telefilm, si è rivelato arrogante, aggressivo, verbalmente violento. Per me, una rivelazione negativa. A meno di venire a sapere che stava gigioneggiando, interpretando una parte... Sekhmet.

antoniopochesci

Mer, 31/05/2017 - 16:51

Ma la colpa è di chi lo segnala o di chi appicca l'incendio? Del termometro o della febbre? C'è qualcuno che ha dato dell'infame a chi ha girato i fuorionda a Striscia; forse Ricci ha maramaldeggiato un po' troppo e oppresso il "neo Profeta degli Oppressi", ma è grazie al suo giornale e alla provvidenziale manina di chi ha perforato il bunker omertoso di Insinniapolis, che sono stati scoperchiati i sepolcri imbiancati e gli Italiani hanno potuto scoprire in quale cloaca vanno a finire i soldi del canone. E poi ci si scandalizza dell'omertà, della connivenza, della complicità in cui prosperano e si ingrassano tutte le mafie, le camarille e le congreghe del Bel Paese!

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 31/05/2017 - 16:56

Macchè oppressi, stai nella categoria dei deficienti!

Ritratto di giordano

giordano

Mer, 31/05/2017 - 17:54

Amo questo uomo, è di una sincerità disarmante.