Janet Jackson nei guai: i fan la accusano di cantare in playback

Il primo episodio è accaduto a Brisbane, in Australia: al concerto successivo in Nuova Zelanda, i fan hanno addirittura abbandonato il concerto

Janet Jackson è sotto accusa. I fan della pop star contestano alla cantante di essersi esibita in playback nei concerti che ha tenuto nei giorni scorsi tra l’Australia e la Nuova Zelanda, in occasione del tour celebrativo di Rhythm Nation, uscito trent’anni fa. Il primo episodio è stato segnalato dal Daily Telegraph: gli spettatori accorsi alla data di Brisbane hanno lasciato lo show perché il set si è rivelato “un disastro”.

Quando Janet Jackson è arrivata sul palco – racconta un fan – è stata davvero disastrosa. Il suo suono era terribile. Lei stava cantando e poi all’improvviso si è messa a fare delle cose a caso”. Non solo: la sorella di Michael si sarebbe esibita in un pessimo lip-syncing, ovvero facendosi aiutare dal playback e andando perfino fuori sincrono. Un episodio che si era già ripetuto nella data dell’8 novembre a Perth. “È stata la peggiore performance della serata – ammette un’altra persona presente tra il pubblico – e probabilmente la peggiore che abbia mai visto”.

Janet Jackson canta in playback: i fan protestano

Una volta salita sul palco – dice lo stesso spettatore – ha cominciato a cantare in playback ed era così ovvio che stava ballando cercando di muovere il microfono al tempo con le sue labbra così da non farsi vedere, inoltre continuava a mettersi i capelli sul viso per nasconderlo”. Quando ha cominciato a cantare in maniera disastrosa Together Again, suo classico del 1997 inserito nell’album The Velvet Rope, molte persone hanno abbandonato l’arena. Le cose sono andate ancora peggio nel corso del concerto del 15 novembre in Nuova Zelanda.

Jackson, entrata nella Rock & Roll Hall of Fame lo scorso marzo, si è esibita dopo Jason Derulo, The Black Eyed Peas e Fifty Cent al Jams Live di Auckland. La sua performance, tuttavia, ha messo in fuga gli spettatori. Come riportato da Stuff, la pop star non ha cantato in playback ma ha avuto problemi di audio e con la voce: Jackson non riusciva a tenere il tempo con il ritmo delle sue canzoni.

Tantissimi fan si sono subito riversati sui social per esprimere il loro disappunto. “Scusa Janet – le scrive un DJ di Melbourne –, sono stato un fan per tutta la vita, ma le basi e uno show in playback sono qualcosa di piuttosto scarso. Se non riesci più a ballare e a cantare dal vivo, forse smettila di danzare e canta LIVE che è quello per cui la gente paga per uno spettacolo LIVE”.